Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Guastalla, il palasport diventa una realtà

Impianto inaugurato con il sottosegretario Valentina Vezzali

Valentina Vezzali con Bonaccini e altre autorità
Valentina Vezzali con Bonaccini e altre autorità

Guastalla (Reggio Emilia), 7 maggio 2022 – L’attesa è stata lunga, addirittura di decenni. Un intervento progettato già molti anni fa, poi rinviato a più riprese, tolto dalle priorità nel 2012 a causa dell’emergenza terremoto. Poi la posa della prima pietra tre anni fa. Il palasport di Guastalla doveva essere pronto a fine 2020, secondo il cronoprogramma annunciato all’avvio del cantiere. Ma tra problemi tecnici, ostacoli vari, ritardi burocratici e pandemia, solo ora è stato possibile ultimare l’intervento, del corso di tre milioni e 250 mila euro, coperti in parte da fondi pubblici dei cittadini e in parte da contributi privati. Tra questi anche la cospicua donazione che ha legato il benefattore al palasport, intitolato a Francesco Chiarelli e alla moglie Gabriella Donati. Lo stesso Chiarelli, commerciante in pensione, ha partecipato all’inaugurazione, soddisfatto del risultato finale. Il sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali, pluricampionessa olimpica, sul palchetto non ha mancato di ricordare le sue origini reggiane: il padre di Correggio, la madre di Quattro Castella. Sono intervenuti al microfono anche il sindaco Camilla Verona, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, l’assessore Chiara Lanzoni, i progettisti, ma anche l’assessore comunale allo sport, Luca Fornasari, comprensibilmente emozionato al termine di un lungo percorso di progetto e realizzazione del palasport. Che sarà anche uno spazio polivalente per eventi, feste, iniziative, incontri, nell’ambito di un progetto che vuole fare di quell’area un polo sportivo completo e funzionale. Presenti anche le varie autorità civili e militari, oltre al vicario della diocesi, mons. Alberto Nicelli, che ha impartito la benedizione prima del taglio del nastro tricolore, che ha ufficialmente aperto il palasport alla popolazione tra visite all’impianto e un rinfresco offerto ai cittadini presenti. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?