Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

La folla delle grandi occasioni per l’autobiografia del maestro Ascolini

Nel primo fine settimana di apertura del festival Fotografia Europea, il pubblico ha accolto con grande affetto e partecipazione la mostra allestita alla biblioteca Panizzi, dedicata al fotografo reggiano Vasco Ascolini (foto).

Oltre 2.400 persone sono entrate nella biblioteca centrale di via Farini per visitare "Vasco Ascolini. Un’autobiografia per immagini": l’esposizione allestita nella sala mostre al piano terra, per visitare una selezione di scatti provenienti dalla ricchissima donazione che il fotografo ha deciso di fare alla fototeca della città.

Cinque sezioni raccontano la vita e l’opera di uno dei più importanti fotografi reggiani con l’inconfondibile cifra stilistica al bianco e nero che lo caratterizza, figlia dell’esempio del maestro Stanislao Farri, che con Ascolini lavorò dagli anni Settanta.

La mostra, curata da Massimo Mussini, porta in scena diversi passaggi essenziali del percorso artistico del maestro Vasco Ascolini. Dall’esperienza come fotografo di teatro fino alle sperimentazioni più recenti sulla fotografia e l’immagine.

Dalla ricerca sulle città ai luoghi di reclusione della follia nel corso della storia: Partendo dall’ospedale San Lazzaro di Reggio Emilia per poi spaziare sull’intera penisola, per raccontare un universo denso di significati. La mostra è visitabile gratuitamente negli orari di apertura della biblioteca Panizzi, fino al 17 settembre 2022.

s.bon.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?