Tre milioni e mezzo di euro per l’adeguamento funzionale dell’arginatura maestra del fiume Po a Boretto. Li ha stanziati il Ministero della Transizione Ecologica nell’ambito di interventi contro il dissesto idrogeologico in tutt’Italia, in tutto 300 milioni di euro (240 già erogati). A breve i lavori dovrebbero partire, durata stimata 26 mesi e un costo coperto dai fondi pubblici messi a disposizione dal ministero. Lo confermano i parlamentari reggiani del M5S, Davide Zanichelli, Maria Edera Spadoni, Gabriele Lanzi e Maria Laura Mantovani. Un intervento che punta a migliorare la sicurezza idraulica del territorio attraverso argini più sicuri in caso di piene nella zona di Boretto.