Un'anziana al parco (foto d'archivio)
Un'anziana al parco (foto d'archivio)

Rimini, 13 luglio 2019 - Le rompe un braccio senza nemmeno conoscerla, solo perchè aveva reagito ai suoi insulti. Vittima, una riminese di 81 anni, picchiata da un magrebino che le forze dell’ordine stanno ancora cercando.

L’aggressione si è consumata qualche giorno fa, al parco Fabbri. Erano circa le 18 e l’anziana signora si trovava al parco insieme ad alcune amiche. Cercavano un po’ di fresco e stavano chiacchierando tranquillamente, quando era arrivato lo sconosciuto che si era parato loro davanti. Il gruppetto di anziane non l’aveva nemmeno notato, ma questo si era avvicinato e senza alcuna provocazione aveva cominciato a riempirle di brutture. Un insulto dietro l’altro, del tutto gratuiti e con un’aggressività che le aveva spaventate. Non capivano perchè ce l’avesse tanto con loro, o più probabilmente era ubriaco. Dopo il primo momento di sorpresa, una delle donne aveva reagito e detto al tizio in questione di lasciarle in pace. Per tutta risposta, questo le era saltato addosso e le aveva mollato un pugno al braccio. La donna aveva sentito un dolore fortissimo, ma lui indifferente aveva tirato dritto per la sua strada. La signora stava veramente male e le amiche avevano chiamato il 118 e le forze dell’ordine. Mentre la vittima veniva portata al pronto soccorso dell’Infermi, la polizia aveva cominciato a battere la zona, nella speranza di riuscire a rintracciare l’aggressore, descritto dal gruppetto di riminesi come un magrebino. Descrizione però che non era stata sufficiente a scovarlo.

L’anziana era stata sottoposta alle radiografie che aveva rivelato la frattura del braccio destro, il colpo era stato dato con tale violenza da fratturare l’osso di netto, con una prognosi è di trenta giorni. Le ricerche del magrebino sono ancora in corso.