Torna al suo antico splendore l’affresco quattrocentesco della chiesa di San Rocco di Montegridolfo. L’occasione per alzare il velo dal capolavoro restaurato sarà il Convegno di studi romagnoli, che farà tappa nel piccolo borgo della Valconca domani e domenica. Ieri la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa alla presenza del prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza, del sindaco Lorenzo Grilli, degli assessori Marco Musmeci ed Elia Uguccioni, del presidente e vice...

Torna al suo antico splendore l’affresco quattrocentesco della chiesa di San Rocco di Montegridolfo. L’occasione per alzare il velo dal capolavoro restaurato sarà il Convegno di studi romagnoli, che farà tappa nel piccolo borgo della Valconca domani e domenica. Ieri la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa alla presenza del prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza, del sindaco Lorenzo Grilli, degli assessori Marco Musmeci ed Elia Uguccioni, del presidente e vice presidente della Società di Studi Romagnoli Alessia Morigi e Marino Mengozzi. I lavori del convegno, che coinvolgeranno i comuni di Montegridolfo e Sogliano, vedranno la partecipazione di un totale di 61 relatori, in rappresentanza delle maggiori realtà di ricerca impegnate sul territorio, con interventi spalmati in 8 sessioni e variamente dedicati a tematiche storiche, archivistiche, architettoniche e di programmazione urbanistica e territoriale, di gestione e tutela dei beni culturali e del paesaggio, della musica e della religiosità dei luoghi.

Il convegno è organizzato con il patrocinio del dipartimento di Discipline umanistiche, sociali e delle imprese culturali dell’Università degli studi di Parma all’interno del programma turistico di promozione locale di Destinazione Romagna e con il contributo di Valsavio-Società Agricola.

Due le iniziative speciali che si legano a filo doppio alla tappa di Montegridolfo. La prima sarà l’emissione, su iniziativa di Poste Italiane, di uno speciale annullo filatelico dedicato al borgo di Montegridolfo e alla LXXII edizione del Convegno di studi romagnoli. Per tutti gli appassionati e collezionisti l’appuntamento è per domani dalle 10.15 alle 15.45, al Museo della Linea dei Goti. Sempre nella giornata di sabato si accenderanno i riflettori sull’importante lavoro di restauro dell’affresco quattrocentesco della chiesa di San Rocco, operazione che ha coinvolto l’Alma Mater Studiorum – Università degli studi di Bologna, il gruppo Sgr Rimini, e l’amministrazione comunale di Montegridolfo.

L’affresco del XV secolo raffigura San Rocco, San Sebastiano e la Madonna con Gesù Bambino. A partire dalle ore 15 esperti e storici dell’arte presenteranno al pubblico il delicato intervento che ha restituito al mondo dell’arte, in tutto il suo splendore, una delle massime opere pittoriche della Valconca. Alla presentazione parteciperà il direttore generale del Gruppo Sgr Demis Diotallevi.