Riccione, 23 febbraio 2021 - Rapina a mano armata ai portavalori delle Poste a Riccione. Una banda di almeno tre persone ha assaltato. questa mattina verso le 9, un furgone portavalori che si accingeva a consegnare denaro contante all'ufficio postale di via Corridoni.

Secondo le prime informazioni, i due sono entrati in azione con due fucili a pompa: dopo aver minacciato il personale, si sono fatti consegnare i soldi che, dalle prime stime, ammonterebbero a circa 30 mila euro. Non si sono registrati feriti e nè sono stati sparati colpi. Il bottino è ingente perché conteneva diverse buste di denaro, destinate al pagamento delle pensioni che in base alle norme anti Covid avviene da mesi in maniera scaglionata. La rapina è avvenuta all'esterno delle Poste per cui gli sportelli sono rimasti operativi. 

false

Il colpo è stato preparato nei minimi dettagli: i malviventi hanno parcheggiato di fronte all'ufficio un furgoncino bianco, cui erano stati apposti i loghi di Poste Italiane, e atteso all'interno il portavalori della ditta Coopservice. Mentre un altro bandito era a bordo di una 500 Fiat. L'ipotesi è infatti che i due banditi erano appostati in viale Corridoni all'interno del Doblò già dalle prime ore del mattino, o addirittura da tutta la notte, in attesa che
arrivasse sul posto il vero portavalori.

Quando il furgoncino delle poste è arrivato davanti all'ufficio i banditi hanno spalancato le porte posteriori del Doblò e con un fucile d'assalto hanno minacciato gli addetti, fuggendo a bordo della 500 Fiat condotta dal terzo complice, in direzione dell'A14. I carabinieri stanno cercando le immagini delle telecamere di sicurezza.