Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
3 ago 2022

Stazione treni a Riccione: "Sono distratti dal telefono e superano la linea gialla"

Appello della dirigente della Polfer: "Troppi giovani hanno la testa per aria. Il nostro personale è costretto a intervenire per evitare drammi"

3 ago 2022
featured image
Stazione dei treni di Riccione
featured image
Stazione dei treni di Riccione

"Troppe volte i nostri agenti hanno dovuto rimproverare ragazzi che stavano oltrepassando la linea gialla, magari senza neanche rendersene conto perché assorbiti dallo smartphone. È a causa di queste distrazioni se certe volte purtroppo avvengono delle tragedie". La prevenzione è da sempre una delle priorità in cima all’agenda di Annarita Santantonio, primo dirigente del compartimento di Bologna della polizia ferroviaria. "Ormai da anni – spiega la dirigente – la Polfer è impegnata a a livello nazionale in una campagna di sensibilizzazione nelle scuole che ha come obiettivo quello di mostrare ai giovani i rischi connessi a comportamenti scorretti a bordo del treno o mentre si attende sulla banchina. Molti giovani tendono a sottovalutare i pericoli che si possono correre non prestando la dovuta attenzione mentre si aspetta il treno. Magari hanno la testa per aria o sono distratti da qualche cosa. Oppure pensano che una stazione di dimensioni ridotte sia più sicura e di essere in una botte di ferro. Così molto spesso il nostro personale si ritrova a dover intervenire per impedire che oltrepassino la linea gialla. C’è anche chi, purtroppo, viene pizzicato mentre attraversa a piedi i binari: atteggiamento, quest’ultimo, che la Polfer si sforza in tutti i modi di reprimere e contrastare". Quanto al tema della sicurezza, dall’inizio dell’estate il compartimento di Bologna, in accordo con la questura di Rimini, ha deciso di potenziare il presidio degli scali della città capoluoogo di provincia e di Riccione. "Il servizio – aggiunge Santantonio – viene svolto sette giorni su sette, dalle 7 del mattino all’una di notte, con il personale aggregato impegnato su tre turni differenti. A ciò va aggiunta la presenza, durante i fine settimane e in occasione di eventi di particolare rilevanza, dei rinforzi messi a disposizione dalla Questura di Rimini e di polizia giudiziaria del compartimento di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?