Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 lug 2022
30 lug 2022

Troppi clienti in camera: hotel multato

Controlli dei carabinieri. Federalberghi: "Il sovraffollamento fa abbassare prezzi e qualità dell’offerta"

30 lug 2022
Bruno Bianchini, presidente territoriale di Federalberghi
Bruno Bianchini, presidente territoriale di Federalberghi
Bruno Bianchini, presidente territoriale di Federalberghi
Bruno Bianchini, presidente territoriale di Federalberghi
Bruno Bianchini, presidente territoriale di Federalberghi
Bruno Bianchini, presidente territoriale di Federalberghi

Stanze con turisti ammassati. È stato sanzionato un hotel dove le forze dell’ordine hanno trovato diverse irregolarità. L’associazione degli albergatori, ed anche i bagnini, da anni denunciano il turismo degli ammassati, che contribusce ad abbassare i prezzi ai minimi ed anche la qualità dell’offerta turistica. Un paio di settimane fa le associazioni degli albergatori del riminese hanno avuto un incontro in prefettura per fare il punto anche su questo aspetto. E nei giorni scorsi i carabinieri della stazione di Riccione, assieme alla polizia municipale, ai vigili del fuoco e al personale dell’Ausl, si sono presentati in una struttura alberghiera di Riccione per eseguire controlli approfonditi. La verifica si inserisce nella campagna concordata in sede di comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza perché può accadere che con il sovraffollamento delle strutture "si creino zone grigie che consentirebbero la presenza di persone poco controllabili", precisa il presidente di Federalberghi, Bruno Bianchini. Carabinieri e vigili quando si sono presentati nell’hotel hanno trovato camere in cui il numero massimo consentito di clienti era un pallido ricordo. Le stanze erano sovraffollate ben oltre quanto consentito dalla norma regionale. Altra irregolarità il fatto che nel bar della struttura non era affisso il listino dei prezzi. La verifica delle forze dell’ordine segue segnalazioni che arrivano al comando. Altre segnalazioni arrivano a Federalberghi.

"L’incontro avuto con le altre associazioni di albergatori provinciali ci ha permesso di affrontare il problema assieme alle forze dell’ordine – premette Bianchini –. È normale che Federalberghi cerchi di tutelare la professionalità e la qualità dell’offerta. Queste verifiche finiscono per difendere anche l’immagine della città. Ci sono dei parametri che, per dare al cliente un’offerta in linea con quella riccionese, non possono essere calpestati". In merito al sovraffollamento delle stanze con prezzi che si abbassano e giovani stipati e poco controllati, "ci sono arrivate diverse segnalazioni. Ma ritengo il problema presente non solo nelle strutture ricettive. Anzi, è ancor più facile che simili condizioni si verifichino in appartamenti estivi. È anche un tema di sicurezza visto che in queste circostanze le persone sono poco controllabili".

Andrea Oliva

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?