Rimini, picchiano e violentano una trans: nei guai due giovani

E' successo in viale regina Margherita: i due si sono resi protagonisti anche di un'aggressione verso dei passanti. Per un 21enne convalidato il carcere, per il complice 19enne scatta l'obbligo di dimora

Una violenza sessuale (foto di repertorio)
Una violenza sessuale (foto di repertorio)

Rimini, 19 luglio 2022 - Picchiano e violentano una transessuale a Rimini: individuati gli autori del reato. I fatti sono accaduti nella notte tra il 15 e il 16 luglio scorso, quando due giovani, un 21enne straniero e un 19enne italiano, hanno trascinato una trans peruviana in un angolo di viale Regina Margherita a Rimini per costringerlo ad avere un rapporto sessuale. Nel frattempo il portiere di un albergo si accorge della scena e chiama le forze dell'ordine; contemporaeamente due passanti si accorgono di quanto sta accadendo, filmano l'aggressione col telefonino e poi cercano di salvare la trans. I due aggressori si avventano contro di loro e li picchiano, usando anche la cintura. 

La vittima riesce a scappare ma non sporge subito denuncia. Tuttavia, la polizia riesce a rintracciarla e si fa raccontare da lei quanto accaduto. Portano la trans in ospedale dove riceve una prognosi di 36 giorni. Gli autori della violenza vengono individuati già la notte stessa dalla polizia. Stamattina, invece, si è svolta l'udienza di convalida dell'arresto: al 21enne, autore materiale della violenza e del pestaggio, viene confermato il carcere, mentre per il complice 19enne italiano scatta l'obbligo di dimora e divieto di uscire la sera.