Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Novanta minuti sul Titano per chiudere la regular season

Tra questa sera e domani andranno in scena le gare della 30esima giornata nelle quali si deciderà la griglia di partenza degli spareggi (. foto Fsgc
Tra questa sera e domani andranno in scena le gare della 30esima giornata nelle quali si deciderà la griglia di partenza degli spareggi (. foto Fsgc
Tra questa sera e domani andranno in scena le gare della 30esima giornata nelle quali si deciderà la griglia di partenza degli spareggi (. foto Fsgc

I discorsi che contano sono ormai chiusi e pertanto l’ultima giornata della regular season di questa sera e domani (inizio alle 21.15 su tutti i campi) servirà per ufficializzare l’ordine di arrivo e stabilire gli accoppiamenti delle fasi che seguiranno, ad iniziare da quel turno preliminare che rappresenta la porta di ingresso per coloro che intendono raggiungere La Fiorita, Tre Penne, Tre Fiori e Virtus ai playoff. Escluse dalle pretendenti Cosmos, Juvenes-Dogana e Cailungo, mentre otto squadre su quindici si apprestano a scontrarsi in quelli che vengono definiti spareggi, con una logica di abbinamento a tenaglia che vedrà opposte la quinta e la dodicesima, la sesta e l’undicesima e così via. Dunque, chiudere l’ultimo turno di campionato nella migliore posizione di classifica possibile assume un’importanza di tipo strategico. Un paio di squadre non potranno in alcun modo migliorarsi. Domagnano e Fiorentino sono troppo distanti dalla formazione precedente e da quella seguente, e quindi chiuderanno certamente al decimo posto (il Domagnano) e al nono (il Fiorentino). Nelle restanti sei posizioni, i giochi sono aperti. La più ambita è senz’altro la quinta, occupata oggi dal Pennarossa ma con un vantaggio che non lascia al sicuro i biancorossi dal Faetano, distante una sola lunghezza. Nulla da fare invece per la Libertas, che nonostante segua con tre punti di ritardo accusa lo svantaggio negli scontri diretti e può al massimo insidiare la sesta posizione, quella del Faetano. Questa sera i granata saranno opposti alla Folgore, che li segue con un ritardo di un punto e che può ragionevolmente pianificare un sorpasso all’ultima curva, magari doppio se il Faetano dovesse fallire l’appuntamento con il Cailungo. Ci sono logiche di classifica in ballo ma, certo, la differenza di blasone rende meno appetibile la sfida fra Pennarossa e Cosmos. Contro il Domagnano il San Giovanni cercherà di garantirsi l’11esima posizione. Chi segue i rossoneri, ossia il Murata, cercherà invece il sorpasso in extremis nella sfida alla Virtus, motivata però a sua volta da logiche di classifica. Il Tre Fiori se la vedrà con la Juvenes-Dogana, mentre La Fiorita affronterà il Fiorentino. Giornata di riposo per il Tre Penne.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?