Da Leoncini a Iacoponi, under alla riscossa

La nuova società biancorossa in poche settimane ha fatto il pieno di giovani tutti da scoprire

Da Leoncini a Iacoponi, under alla riscossa
Da Leoncini a Iacoponi, under alla riscossa

Da un piccolo gruppo di under a un grande gruppo di under. La rosa del Rimini in una manciata di settimana è ringiovanita non di poco. Seguendo la linea societaria che, rispetto alla passata stagione, prevede il minutaggio, ossia quella regola che permette alle società di usufruire dei contributi attribuiti dalla Lega schierando tre under (dai 2001 ai 2004) per 90 minuti ciascuno, più uno che da subentrato totalizza almeno un minuto. La soglia minima ammonta da 270 minuti fino ad un massimo di 450. Una regola che permette di avere un vantaggio economico, ma questo non sembra l’unico motivo che interessi al club della presidente Stefania Di Salvo che, da subito, ha fatto sapere, comunque, di voler costruire una squadra seguendo la linea verde. Il primo a bussare in Piazzale del Popolo è stato il numero uno Pietro Passador. Classe 2003, il portierino è arrivato in prestito dal Torino. Batteria di portieri, comunque, interamente giovane quella a disposizione di mister Raimondi che conta anche Cristian Jashari e il sammarinese Edoardo Colombo. La difesa ha fatto il pieno di terzini under con gli arrivi di Evan Bouabre in prestito dal Frosinone, Samuele Rosini e Davide Acampa, entrambi diventati ormai più di qualche settimana fa di proprietà del club biancorosso. Anche a centrocampo il Rimini ha pescato nel mercato dei giovani assicurandosi Dion Ruffo Luci, ma anche Mattia Leoncini, uno di quei giocatori che sembra subito aver convinto i tifosi della maglia a scacchi. Classe 2004, recita la sua carta di identità. Ma in campo al giovane centrocampista che i biancorossi hanno messo sotto contratto con un biennale, non mancano temperamento e personalità. Poi c’è Daniele Iacoponi, pronto a viaggiare forte sulla corsia destra. Ventuno anni compiuti a marzo e già una buona esperienza in serie C maturata la scorsa stagione con addosso la maglia del Foggia. Arriva a Rimini in prestito dal Parma e sarà uno di quei giocatori da tenere d’occhio con molta attenzione. Lo stesso vale pensando ad Alessandro Selvini. Dopo un lungo corteggiamento, la dirigenza riminese è riuscita ad avere in prestito dal Frosinone appena approdato in serie A il 19enne attaccante che la scorsa stagione era riuscito, in Ciociaria, ad attirare l’attenzione di mister Fabio Grosso. Nella batteria degli attaccanti c’è anche Lorenzo Didio, ariete classe 2004 cresciuto nel settore giovanile del Pescara che il Rimini ha portato in Piazzale del Popolo con un contratto di addestramento tecnico fino al termine di questa stagione. Al gruppo dei giovani arrivati da lontano, si sono uniti diversi under del settore giovanile. Diego Accursi, classe 2003, è ormai un veterano della prima squadra e la dirigenza ha puntato forte su di lui con un contratto triennale. Tre anni di contratto anche per il difensore, classe 2004, riminese doc, Alessandro Diotallevi, dopo l’ottima stagione, la scorsa, con la Primavera biancorossa. Ultimo arrivato in casa Rimini, poi, è Luca Stanga, il difensore cresciuto nel settore giovanile del Milan approdato in riviera in prestito dal Lecco. Preparazione estiva con i ’grandi’ anche per il centrocampista Lorenzo Cherubini e il difensore Alessandro Nastase.