Campioni di solidarietà. Un ’dream team’ di stelle aiuterà gli alluvionati

Cassani, Basso, Cattaneo, Gianetti, Zorzi e Mondini si cimenteranno sui 170 chilometri con l’obiettivo di donare 10.000 euro a chi ha perso tutto.

Campioni di solidarietà. Un ’dream team’ di stelle aiuterà gli alluvionati

Campioni di solidarietà. Un ’dream team’ di stelle aiuterà gli alluvionati

Si era partiti con le stelle dell’Nba che nel 1992, alle olimpiadi di Barcellona, cambiarono la storia dello sport. Probabilmente la migliore squadra di sempre, contando qualunque tipo di disciplina praticata a qualsiasi latitudine del mondo. E’ così che nacque il ‘Dream Team’, la squadra dei sogni, perché vedere giocare quel tipo di basket, da quel tipo di giocatori, fu davvero un sogno. Inarrivabile.

Magari nei fatti, ma non nello spirito. Perché realizzare sogni è sempre una magia, a prescindere dalle liste dei desideri messe sul tavolo. Ecco perché ormai da anni anche la Nove Colli ha il suo ‘Dream Team’, un gruppo di campioni che si danno appuntamento al via della corsa mettendosi sui pedali con lo scopo di aiutare chi chiede aiuto. E quest’anno il primo pensiero è per le famiglie del nostro territorio finite con le spalle al muro a causa dell’alluvione di maggio.

Questa ‘corsa nella corsa’ solitamente era mirata ad aiutare l’Istituto Oncologico Romagnolo, ma in questo particolare contesto, lo stesso Ior e l’organizzazione della Nove Colli hanno deciso di comune accordo di trovare una formula speciale, sempre all’insegna della solidarietà. A veicolare l’iniziativa sono in effetti l’Asd Fausto Coppi, che tira le fila della corsa e ‘Gobik’, uno dei marchi protagonisti dell’evento.

In palio ci sono 10.000 euro, che si aggiungeranno agli eventuali utili raggiunti nel 2023 dalla ‘Fausto Coppi’, a patto che almeno tre dei componenti del ‘Dream Team’ terminino il percorso di 170 chilometri in meno di 6 ore.

A provarci sarà un gruppo di altissimo livello composto da Davide Cassani, nella foto (ex ct della nazionale italiana di ciclismo e ora presidente di Apt), Ivan Basso (due volte vincitore del Giro d’Italia), Rocco Cattaneo (ex ciclista professionista e ora membro del direttivo finanziario dell’Uci), Mauro Gianetti (vincitore della Liegi Bastogne Liegi e vicecampione del mondo nel 1996 a Lugano), Cristian Zorzi (ex fondista italiano, oro olimpico a Torino 2006) e Gianpaolo Mondini (ex professionista e campione italiano a cronometro nel 2003).

"Il nostro legame con la ‘Fausto Coppi’ e la Nove Colli va avanti con grande entusiasmo – sono le parole di Fabrizio Miserocchi, direttore generale dello Ior -: lo dimostra il fatto che ci siamo subito trovati d’accordo per ideare insieme una formula speciale che aiutasse il territorio romagnolo che tanto ha dovuto subire nei giorni dell’alluvione. Siamo felici di essere presenti alla Granfondo comunque con un progetto, denominato ‘Cycling 4 Brothers’, una raccolta fondi pensata per chiunque voglia approfittare di questa bella manifestazione per fare la differenza nella lotta contro il cancro: si può contribuire accedendo alla nostra piattaforma dedicata www.insiemeachicura.it. E nel frattempo ovviamente facciamo tutti il tifo per i campioni".

A chiudere il cerchio è il presidente della ‘Fausto Coppi’ Andrea Agostini: "Quando il territorio ha bisogno di aiuto, ‘Fausto Coppi’ e Nove Colli hanno sempre il piacere e l’onore di farsi trovare pronte".