Fanfara dei carabinieri alla 123esima edizione di Fieracavalli
Fanfara dei carabinieri alla 123esima edizione di Fieracavalli

Verona, 14 novembre 2021 – Si è chiusa oggi con oltre 100mila visitatori la 123esima edizione di Fieracavalli, il salone internazionale del mondo equestre che ha segnato la ripartenza dei grandi eventi fieristici in presenza. Con 200 eventi in palinsesto, tra gare sportive e convegni, il bilancio di questa nuova edizione post pandemia ha numeri più che positivi, registrati grazie alla presenza di operatori del settore, atleti e semplici appassionati che si sono ritrovati nel quartiere fieristico
veronese uniti dall’amore per i cavalli. 

“Di nuovo insieme, in un vortice di emozioni”, è stato lo slogan di questa edizione che ha saputo riunire, dopo lo stop forzato e l'edizione digitale del 2020, l'intero panorama equestre in due fine settimana consecutivi: da 4 al 7 novembre e da venerdì 12 a oggi. In sette giorni di manifestazione sono stati, appunto, più di 100 mila le persone che hanno varcato i cancelli di Veronafiere per immergersi nel mondo equestre. Oltre alle competizioni, si sono svolte anche esibizioni a cavallo, ma anche convegni, eventi legati all’arte e al sociale, grazie anche all'importante collaborazione con il Ministero dell'Agricoltura e la Federazione Italiana Sport EquestriFieracavalli Verona, in gara pregiati esemplari arabi.  E domani inaugura l'ippovia urbana

Esibizioni durante la 123esima edizione di Fieracavalli

Spazio anche al business, con i padiglioni commerciali e un “incoming” in collaborazione con Ice Agenzia, che ha permesso l'arrivo di operatori provenienti dall'Europa, ma anche da Paesi inattesi quali Qatar, Thailandia ed Etiopia. Numerose le presenze di visitatori da realtà straniere dalla forte tradizione equestre, come gli Emirati Arabi, e anche per gli appassionati provenienti dall'Europa OrientaleVerona, Fieracavalli tra carrozze, turismo equestre, ippoterapia e Jumping World Cup

“Questa è stata l'edizione della ripartenza e ha confermato la centralità di Fieracavalli quale manifestazione di riferimento per il settore equestre in grado di riunire, intorno alla passione per il cavallo, sport, turismo, business e spettacolo”, ha commentato il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese. Per il direttore generale Giovanni Mantovani, “Fieracavalli intercetta il trend, accelerato dalla pandemia, di riscoperta delle attività outdoor, di turismo lento e di scelta di uno stile di vita più sostenibile e rispettoso dei ritmi della natura”. Ma non è finita qui, a Verona si pensa già a futuro. “Ora guardiamo alla prossima edizione, che tornerà al normale format su quattro giorni dal 3 al 6 novembre 2022”. ha concluso Mantovani.