Ancona, 31 dicembre 2017 - Non regge al dolore per perdita dalla madre e muore poche ore dopo. Un doppio lutto quello che ha colpito una famiglia originaria di Ripe che ha perso, nello stesso giorno, madre e figlia. Venerdì mattina, a spegnersi a seguito di una malattia, è stata Gioietta Tinti, 74enne, residente a Passo Ripe di Trecastelli, professoressa di educazione fisica in pensione, molto conosciuta in paese.

Un dolore profondo che ha scosso tutti familiari e tra questi più di tutti la figlia Chiara Toso, 46 anni, il cui cuore ha smesso di battere poche ore dopo. Dopo il decesso, la salma di Gioietta Tinti era stata trasferita nella camera ardente del cimitero delle Grazie dove i familiari si erano ritrovati per piangere la donna. Venerdì sera poi erano tutti rientrati a casa della mamma, a Passo Ripe, per cenare insieme e sbrigare alcune questioni.

La figlia Chiara si è allontanata dalla cucina per raggiungere un’altra stanza. I familiari poco dopo hanno sentito un tonfo: sono accorsi trovando il corpo della 46enne riverso a terra. Subito hanno chiesto l’intervento del 118 ma i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso della donna per malore. Chiara, che era cardiopatica, sarebbe stata colta da un infarto. Il cuore già debole della donna non avrebbe retto il dolore per la perdita della mamma. Sotto shock i familiari, il marito e i figli di Chiara, increduli per quanto accaduto.

Chiara Toso, che lavorava alla Teamsystem e viveva a Senigallia, oltre al marito lascia infatti due figli di 12 e 16 anni. Della morte avvenuta in casa sono stati avvisati anche i Carabinieri che hanno informato l’autorità giudiziaria. Trattandosi di morte naturale, è a disposizione dei familiari il corpo della donna.

Le due salme si trovano ora l’una accanto all’altra nella camera ardente allestita al cimitero delle Grazie di Senigallia, e insieme percorreranno il loro ultimo viaggio. I funerali di Chiara e Gioietta infatti saranno celebrati oggi alle 15 alla chiesa del Portone. La notizia del doppio lutto ha scosso profondamente due comunità, quella di Trecastelli e anche quella di Senigallia. Tante le manifestazioni di cordoglio arrivate ai parenti e ai familiari di Chiara.