Bologna, 21 ottobre 2017 - “Il pane è vita, il vino gioia e la canapa protezione”. Queste le parole che campeggiano, in dotto latino, sulle volte dei portici all'incrocio tra le vie Indipendenza e Ugo Bassi. Uno dei negozi di cannabis light ha aperto battenti (FOTO), quindi, in pienissimo centro, a pochi passi da piazza Maggiore. In questo caso si tratta del primo store del marchio “Cannabis Store Amsterdam” che è sbarcato nella terra che alla coltivazione della 'cànva' ha dedicato per secoli le proprie braccia e la propria vocazione agricola.

image

Il brand nato nei Paesi Bassi, già presente in Italia, dal marzo scorso, con altri 17 negozi in franchising, non è, però, né un canapaio né un grow shop in stile olandese e si colloca, invece, a metà tra uno store di prodotti griffati, dai gadget ai vestiti, e una caffetteria per amanti del genere. Salita la scala al civico 3/b di via Indipendenza ( a fianco della storica Coroncina, per interdeci), infatti, a spiccare è il verde delle foglie a sette punte disegnate ovunque, che abbracciano una vasta gamma di proposte personalizzabili per l'abbigliamento, fra cappellini, magliette, borse e piumini, oltre a una cinquantina di prelibatezze cannabinoidi, dai biscotti ai lecca lecca, passando per gli energy drink.

Nessuna di queste delizie comunque, è il caso di specificarlo, presenta una concentrazione di principio attivo superiore allo 0,2% prescritto dalla legge. Una novità che promette di incontrare il gusto del Belpaese, poi, è rappresentata dalla birra e dal “Cannabivino”, in versione Aglianico e Falanghina, ma c'è anche il caffè alla canapa, oltre alle sementi di indica e sativa e all'ormai famosa “Cannabis Smile”, la marijuana ricreativa depotenziata che sta spopolando da mesi fra giovani e meno giovani.

Dai maceri della Bassa alle vie dello shopping, quindi, perché la canapa continui a prosperare a Bologna per tutti i bolognesi.

Cannabis, ok a uso terapeutico. Le novità in 5 punti