Bologna, 9 novembre 2017 - “Shalom” è il titolo del cofanetto, prodotto dall’associazione Mozart14, che contiene il documentario “Shalom! La musica viene da dentro.Viaggio nel coro Papageno”, diretto da Enza Negroni e prodotto da Proposta Video di Valeria Consolo in collaborazione con Mozart14 e Film Commission Emilia-Romagna, una testimonianza vera e toccante di coloro che, da dietro le sbarre, hanno scoperto l’importanza della musica. Il Coro Papageno, diretto da Michele Napolitano, nasce, infatti, nel 2011, per volere del grande Claudio Abbado, grazie alle voci dei detenuti e delle detenute della Casa Circondariale Dozza di Bologna che, facendo musica, si aprono all’ascolto dell’altro, creando le basi per una convivenza civile e comunicativa.

Il cofanetto ‘Shalom’ comprende, oltre al documentario, che ritrae i quaranta coristi detenuti nell’arco di un anno, un libro, curato dall’associazione Mozart14, con le dichiarazioni, sul valore etico e civile del Coro Papageno, rese dalle massime autorità statali, tra cui Pietro Grasso (presidente del Senato della Repubblica), Luigi Manconi (presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani- Senato della Repubblica), Elena Ferrara ( Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani- Senato della Repubblica) e Claudia Clementi (direttore della Casa Circondariale Dozza).

Presentato a Milano, il cofanetto ha avuto il pieno sostegno di Ezio Bosso che, dal 2017, è stato nominato testimone e ambasciatore internazionale dell’associazione Mozart14, di cui Bosso condivide la filosofia ‘la musica ti cambia la vita’, migliorando le condizioni fisiche e psichiche della persona. Il coro Papageno, inoltre, è stato invitato, il 20 giugno 2016, ad esibirsi al Senato per la Festa Europea della musica e, il 6 novembre dello stesso anno, ha avuta la possibilità die sibirsi in Vaticano per Papa Francesco in occasione del Giubileo dei carcerati.

L’associazione Mozart14, nata per l’appunto nel 2014 per sostenere le iniziative musicali in ambito sociale ed educativo di Abbado, organizza laboratori di musicoterapia e canto corale per bambini ricoverati in ospedale (programma Tamino), per giovani coristi con e senza disabilità (Coro Cherubino), per i detenuti della Dozza ( Coro Papageno) e per i giovani reclusi dell’Istituto Penale minorile (programma Leporello).