Bologna, 11 agosto 2017 - Dopo aver rubato in quattro negozi nella zona della stazione ferroviaria di Bologna, è stata arrestata grazie all’intervento prima di una commessa, poi di un poliziotto in borghese che infine ha allertato una pattuglia della Polizia ferroviaria. È successo ieri verso le 18.30 e la donna, un'italiana di 36 anni con precedenti, è stata condannata in mattinata a due anni e otto mesi in direttissima, per rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. L’arresto è stato fatto in stazione centrale, nei pressi del piazzale ovest.

Ad accorgersi della ladra è stata una commessa del negozio di abbigliamento ‘Camomilla', che ha inseguito la donna, poi è stata soccorsa da un agente della questura libero dal servizio. Quando è arrivata la Polfer, la 36enne è stata bloccata e la refurtiva è stata restituita: cosmetici e capi di abbigliamento per circa 300 euro.