Bologna, 30 marzo 2017 – Una serata esclusiva dal titolo affascinante: ‘Esperienze daliniane, viaggio tra arte, moda e gusto’. E' stata un successo la festa organizzata da Centergross nella mostra ‘Dalì Experience’ con i rappresentanti di istituzioni e stampa, i consoli e gli ambasciatori di diversi paesi del mondo, per celebrare il quarantennale del Centergross (guarda le foto).

Era il 1977 quando un gruppo di imprenditori di grande intraprendenza diede vita al Centro che oggi si estende su un'area di 1 milione di metri quadrati e realizza un fatturato aggregato di circa 5 miliardi di euro annui, diventando il più rinomato Distretto Europeo del fast fashion Made in Italy. Ad oggi, il Distretto di Bologna conta circa 1.700.00 accessi annuali di cui il 60% di buyer internazionali provenienti da Paesi Ue ed extra Ue. Se in ordine di importanza Germania, Austria, Francia e Spagna hanno nel 2016 costituito il 65% del totale dei buyer esteri in visita al Distretto, la Russia e la Cina si confermano presenze consolidate con quest’ultima che, nel solo mese di febbraio 2017, ha fatto registrare il 24% delle presenze totale dell’incoming straniero.

La serata di gala nelle sale di Palazzo Belloni si è articolata in un'esclusiva visita alla mostra e in una singolare cena a base di pietanze ispirate a ricette di Salvador Dalí. La piacevole occasione inoltre ha permesso agli ospiti presenti di fare networking, sottolineando ancora una volta l’impegno del Centergross nel valorizzare il Made in ltaly e il pronto-moda nel mondo, attraverso un proficuo confronto su come migliorare l'intesa e gli scambi commerciali con i vari Paesi presenti.

Lucia Gazzotti, Presidente del Centergross, ha così commentato l’appuntamento bolognese: “Questo evento si pone all’interno di un lungo percorso iniziato durante l’Expo che ha permesso al Centergross di salire alla ribalta internazionale grazie alla sua capacità innovativa e alle sue eccellenze. Il nostro obiettivo principale è quello di portare agli occhi del mondo, così ben rappresentato dagli ospiti della nostra kermesse, il ruolo primario del fast fashion Made in Italy come motore di sviluppo economico importantissimo. Speriamo che la serata abbia offerto ai presenti un’esperienza unica in termini di bellezza, scoperta enogastronomica e opportunità di business, confidando che l’occasione possa costituire un prezioso volano per la crescita del Centergross e del nostro Paese”.