Cesena, 12 febbraio 2018 - Viaggiavano stipati in auto tra feci e liquami, probabilmente una ‘tappa’ nell’ambito di un più vasto giro del commercio illegale di cani. Così nella notte tra sabato e domenica sono stati sequetrati 23 cuccioli di diverse razze, solo tre dotati di microchip. Li ha individuati una pattuglia della Polstrada che nell’area di servizio Rubicone est ha bloccato un’auto Nissan Qashqai, proveniente da Andria con a bordo due persone, una donna di 54 anni e un uomo di 49, entrambi residenti a Barletta. Sono stati denunciati a piede libero per maltrattamento di animali.

Gli animali erano trasportati a bordo del veicolo in condizioni di estrema sofferenza, anche in considerazione della loro età, ristretti in contenitori del tutto inadatte a lunghe percorrenze. I cuccioli infatti sono stati trovati sporchi di feci e liquami accumulati sul fondo dei contenitori. Alcuni cagnolini presentavano il muso imbrattato da materiale rigurgitato.

Sul luogo del sequestro sono intervenuti i veterinari dell’Ausl Romagna sede di Forlì per accertare le condizioni degli animali e prestare le prime cure. In seguito i cuccioli sequestrati sono stati affidati al canile di Cesena.