Porto Recanati (Macerata), 9 gennaio 2018 – Si rifiuta di farsi identificare dai carabinieri e scappa, in fuga lungo corso Matteotti, inseguito dalla pattuglia. E alla fine, quando viene acciuffato, si ribella e reagisce con le botte.

Un ventunenne di Porto Recanati (M. A.), residente all’Hotel House, ha fatto di tutto per evitare di mostrare i documenti ai carabinieri nel primo pomeriggio di ieri che lo avevano notato in centro e avevano deciso di controllarlo. Ed è stato denunciato.

E’ successo ieri intorno alle 13.30. Il giovane è ora nei guai e dovrà rispondere di diversi reati: resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e rifiuto di fornire le proprie generalità. Il ragazzo è un soggetto già noto alle forze dell’ordine e alla prospettiva di un incontro ravvicinato con i carabinieri ha reagito dandosela a gambe.

Quando è stato bloccato, prima di entrare nella gazzella che lo avrebbe accompagnato in caserma, ha tentato un’altra fuga reagendo con un calcio e un pugno sferrati contro un carabiniere che è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Quattro i giorni di prognosi per il militare.