Porto Recanati, 6 dicembre 2017 - Una donna passeggia nel lungomare, viene inseguita da un ragazzo nordafricano che dopo averla raggiunta in piazza del borgo Marinaro si masturba davanti a lei. Brutta avventura ieri sera per una residente, che prima è stata adocchiata e poi resa spettatrice di una scena inqualificabile in pieno centro, messa in atto da un ragazzo nordafricano.

«Erano circa le 20.25 – racconta la donna, di 55 anni – e stavo facendo una passeggiata nel lungomare. A un certo punto ho cominciato a notare che un ragazzo nordafricano di piccola statura, forse anche minorenne, mi stava seguendo da dietro o così mi stava sembrando. Allora ho svoltato verso piazza Carradori, ma questo ragazzo ancora mi seguiva. Decido allora di svoltare nuovamente e andare verso piazza del borgo Marinaro ma ancora mi stava dietro».

E proprio in piazza del Borgo i fatti cominciano a degenerare. «Arrivata lì ho pensato che forse mi volesse colpire per rubarmi qualcosa, allora gli ho detto ‘Che cosa vuoi?’ – spiega la 55enne –. Quello di tutta risposta si è abbassato i pantaloni e ha cominciato a masturbarsi davanti a me. Allora ho chiamato il 112, ma lui ancora continuava. Poi, dopo qualche secondo, si è allontanato ed è fuggito». Secondo la donna che ha assistito alla scena, il ragazzo era forse minorenne. «Era di piccola statura – racconta lei – e forse avrà avuto pure 14 o 15 anni. Era vestito bene, con un pantalone di felpa, un bomberino blu stile college americano, un cappellino blu e delle scarpe da tennis scure». L’episodio è poi stato segnalato ai carabinieri.

r. m.