Civitanova (Macerata), 2 dicembre 2017 – Nel pomeriggio di ieri, i militari del nucleo operativo e radiomobile di Osimo, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio un 34enne di Civitanova.

Verso le 18, il civitanovese è stato individuato, sorpreso e bloccato, nei pressi della propria abitazione, dai militari del nucleo operativo osimano, mentre era a bordo dell'auto.

A carico del giovane, sin da subito nervoso ed evasivo alle richieste dei militari, veniva eseguita una perquisizione sul posto, personale e veicolare, estesa anche all’abitazione, che dava esito positivo.

Il civitanovese è stato trovato in possesso di circa 300 grammi di hashish (due panetti e mezzo, dal peso di circa 100 grammi l’uno), rinvenuti in casa e la rimanente metà nella tasca dei pantaloni, nonché materiale per il confezionalmento e la pesatura e denaro contante, chiaro provento dello spaccio, per circa 500 euro, tutto sottoposto a sequestro. Dalle indagini emergeva che l’arrestato espleta l’attività illecita in concorso con un «compare d’affari», in via di identificazione, operante nella val Musone e nelle zone costiere tra Porto Recanati e Numana, nonché in località Grotte e Montoro di Loreto.

Di tutta l’attività operativa veniva data comunicazione alla procura di Macerata, al sostituto procuratore di turno Luigi Ortenzi, che nel concordare l’arresto effettuato, disponeva nei confronti dell’arrestato la misura cautelare degli arresti domiciliari.