Assen (Olanda), 25 giugno 2017  - Tanta paura ma fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota 20enne di Montecosaro Lorenzo Baldassarri che ieri, nel corso delle qualifiche della Moto2 al Gran Premio di Olanda ad Assen, è caduto in moto. Il pilota è tornato ad aggiornare i suoi sostenitori con un video, postato sul profilo Twitter del suo team Forward Racing, in cui li tranquillizza e li ringrazia. E insieme a loro ringrazia i medici dell'ospedale 'Universitair Medisch Centrum' di Groningen.

E sempre sul profilo Twitter del Forward Racing sono state postate anche due foto del pilota, in netto miglioramento, in ospedale.

Baldassarri, a mezz'ora dal termine delle qualifiche, ha perso il controllo della sua moto Kalex a 200 chilometri orari ed è stato sbalzato a terra violentemente. Subito il giovane pilota aveva perso conoscenza ma i successivi esami eseguiti all'ospedale 'Universitair Medisch Centrum' di Groningen hanno escluso complicazioni, pur confermando il trauma cranico. Da alcune radiografie è anche emersa una lieve frattura a una caviglia ma nulla di grave.

Ora si attende la visita un'ulteriore visita medica che stabilirà quando Baldassarri potrà essere dimesso. Il dottor Michele Zasa, responsabile della Clinica Mobile, sta seguendo in prima persona la degenza del pilota. "La notte è trascorsa bene per Lorenzo, nel senso che i parametri vitali del paziente sono rimasti stabili e non ci sono state complicazioni - spiega -. Ovviamente ha sofferto un po' di dolori a causa dei traumi subiti. Da un punto di vista diagnostico, le prime indagini di urgenza effettuate ieri hanno escluso gravi lesione e poi si è andati più nel dettaglio. Dagli ultimi esami è emersa una piccola frattura alla caviglia destra che ci riserviamo di valutare nei prossimi giorni per quanto riguarda i trattamenti necessari. Lorenzo è ancora ricoverato in attesa della visita del medico che deciderà se dimetterlo o proseguire con ulteriori indagini e qualche ora in più di osservazione".