Sant'Elpidio a Mare (fermo), 21 giugno 2017 - Tutto come annunciato: la giunta del Terrenzi bis è composta da Mirco Romanelli (che è anche vicesindaco) e Gioia Corvaro (Pd), da Matteo Verdecchia (Partecipazione Democratica), Stefano Berdini (Sant'Elpidio in centro) e, nominato dal sindaco, il confermatissimo Norberto Clementi che, per le deleghe che gli sono state assegnate, è il superassessore del nuovo esecutuvo. 

Le deleghe: a Clementi vanno quelle più pesanti, quelle sui quali si è incentrato il programma elettorale del sindaco Terrenzi: il dissesto idrogeologico, il personale, l'edilizia scolastica con annessa viabilità, i lavori pubblici, le politiche per l'integrazione dei servizi con i Comuni limitrofi, l'attuazione del programma e la ricostruzione degli edifici pubblici nel post sisma.

Della ricostruzione degli edifici privati nel post terremoto, invece, dovrà occuparsi Matteo Verdecchia, assessore che ha visto riconfermate le deleghe che già aveva: urbanistica, ambiente, sport, energie alternative, rapporti con il consiglio comunale, oltre allo stoccaggio del gas e al metanodotto.

Per il vicesindaco, Mirco Romanelli, le deleghe che il sindaco ha deciso di assegnargli sono quelle del bilancio, dei servizi sociali sanità e strutture socio sanitarie, ced, innovazione e tecnologie. 

A Gioia Corvaro: agricoltura, politiche comunitarie, turismo, cultura, rapporto con le associazioni culturali, rapporto con i quartieri, politiche per il centro storico, pari opportunità.

Al giovane Stefano Berdini (24 anni), anche lui assessore riconfermato, sono state assegnate le stesse deleghe sulle quali si era impegnato negli ultimi due anni della passata legislatura: manutenzioni, reti idriche e fognanti, del metano, arredo urbano, trasporti, servizi cimiteriali, randagio, orti urbani, politiche giovanili. 

Il sindaco Terrenzi tiene per sé, l'ufficio stampa e pubbliche relazioni, i rapporti con l'Unione Europea, allo Stato, la Regione e altri enti sovracomunali, la polizia municipale e la Protezione civile, le manifestazioni storiche, le politiche scolastiche, i soggiorni per anziani, le mense scolastiche e i gemellaggi. "Sono un sindaco che ama delegare e non accentrare e voglio circondarmi di persone che sappiano dare un contributo importante alla vita amministrativa della città", ha spiegato. Il tempo di presentare la sua squadra e già avverte: "Sarà una giunta in cui ci sarà un turnover. Ce lo siamo già detto e sarà previsto anche un avvicendamento in giunta, pensando sì all'amministrazione, ma anche a formare, strada facendo, i nuovi amministratori di domani".

Il consiglio comunale è stato convocato dal consigliere comunale anziano, Roberto Gallucci (Pd) per il 28 giugno, alle 19. Con l'avvenuta nomina degli assessori, entrano in consiglio per il Pd Francesco Lepri e Alessandro Morresi (che con i suoi 19 anni è il più giovane consigliere comunale), per Partecipazione Democratica Manola Perticarini, per Sant'Elpidio in centro, Federica Paccapelo. 

Nessuna informazione aggiuntiva è stata data a proposito della 'visibilità' che sarà data alla lista Persone e Territorio che, avendo conquistato un seggio, ha diritto a una rappresentatività. "Lo faremo sapere presto, ma di sicuro ci sarà qualcosa anche per loro", conclude il sindaco.