Imola, 15 luglio 2017 – Attenzione all’acceleratore: l’arrivo dei nuovi autovelox, più volte annunciato nei mesi scorsi dall’amministrazione, si avvicina. E i sei occhi elettronici destinati a sanzionare gli automobilisti con il piede troppo pesante spunteranno nei prossimi giorni in tre diverse zone della città. Prenderanno infatti il via in settimana una nuova serie di interventi, previsti dal nuovo Piano generale del traffico urbano, per la prevenzione degli incidenti e la messa in sicurezza di alcuni incroci e tratti stradali. Questi interventi si vanno ad aggiungere a quelli realizzati in marzo e aprile scorsi, di adeguamento dei semafori e dei relativi attraversamenti pedonali.

Di recente, infatti, la giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo di questi ulteriori lavori. L’importo complessivo è di quasi 122mila euro, di cui poco più di 114mila a carico del Comune, finanziati con i proventi delle multe per violazione del Codice della strada, e quasi 7.700 a carico di Area Blu. Previsto, come si diceva all’inizio, il posizionamento («Nei luoghi a maggiore incidentalità», chiariscono dal Comune) di sei armadi per il supporto degli apparati mobili di controllo: due sulla via della Cooperazione (asse attrezzato) in prossimità delle rampe (una in direzione Ravenna e l’altra in direzione Firenze) che accedono alla rotonda sulla via Amendola; due sulla via Lughese in prossimità dell’incrocio con la via Lasie e due sulla via Correcchio in prossimità del centro abitato della frazione di Sasso Morelli. Si tratta di autovelox mobili utilizzabili solo con la presenza degli operatori della polizia municipale, ma che sviluppano una costate azione di contenimento delle velocità di transito.

In secondo luogo, ecco poi gli interventi per il contrasto degli incidenti a pedoni e ciclisti. In questo caso è previsto il posizionamento di segnaletica luminosa ad alta visibilità (safety cross) ai passaggi pedonali posti sulle strade che hanno fatto registrare una elevata incidentalità pedonale. In sostanza, al passaggio del pedone il pannello si illumina, segnalando l’attraversamento in corso. Questo primo intervento nel corso di quest’anno interessa cinque punti critici: una postazione in via Pisacane in prossimità di via Spaventa; due postazioni in viale D’Agostino, di cui una in prossimità del presidio sociosanitario Silvio Alvisi e del plesso scolastico «Luca Ghini» ed un’altra in prossimità di via Giovanni XXIII e del parco pubblico «Vittime dell’11 Settembre»; una postazione in via della Resistenza, in prossimità della via Coraglia; ed una postazione in via Casoni, al passaggio pedonale che porta al centro commerciale.

Infine, sono previsti interventi per rafforzare la visibilità in due incroci all’esterno del centro urbano. In specifico saranno posizionate 4 postazioni lampeggianti nei bracci dell’incrocio tra le vie Lughese, San Prospero, Valverda e altre 4 all’incrocio tra le vie Cardinale/Benelli/Gagliazzona nella frazione di Spazzate Sassatellli; in questo caso, saranno montate anche 2 postazioni lampeggianti di preavviso a 150 m dai bracci dell’incrocio che segnalano il dare la precedenza a chi transita sulla via Cardinala.