Pesaro, 19 giugno 2017 - Il presidente del consiglio Paolo Gentiloni oggi sarà a Pesaro. Prima a Pantano, in via La Marmora, dove vedrà la luce la nuova scuola media Olivieri. Poi alla piscina del Pentathlon. Da alcuni giorni le due aree sono attentamente monitorate dalle forze dell’ordine. Pur trattandosi di due appuntamenti ad inviti, le aree sono state verificate, bonificate. Sigillati nella giornata di ieri anche i tombini. Nell’area ex-deposito Pantano dell’Esercito è stato realizzata una tensostruttura per la cerimonia vera e propria.

Si tratta, ovviamente, di un passaggio totalmente simbolico, visto che per la nuova scuola sono ancora da definire la gara d’appalto con progetti definitivi e realizzazione concreta. A seguire l’inaugurazione vera e propria della piscina di via Togliatti, costruita dalla Federazione Pentathlon Moderno con un finanziamento del Credito sportivo. Per questo, è prevista anche la presenza del presidente del Coni Giovanni Malagò e del presidente della Federazione Valter Magini. La Digos e i servizi della presidenza del Consiglio hanno passato al setaccio nei giorni scorsi vie, strade, accessi alle zone dove Gentiloni parlerà e transiterà.

Ma ecco il programma per la giornata odierna a cui il sindaco Ricci ha dato un’etichetta: «Pesaro green, modello di sostenibilità». Si legge nella nota del Comune: «E’ questo il titolo che farà da cornice alle iniziative della giornata promossa congiuntamente da Comune, Gse e Presidenza del consiglio dei ministri». Dice il sindaco: «Lavori pubblici, investimenti, risorse. La presenza delle massime cariche del governo, della Regione, del Gse, del Coni e della Federazione Pentathlon testimonia la grande attenzione delle istituzioni nei confronti della città. Anche questa è Pesaro nazionale». Ma andiamo per ordine.

Alle 11, nell’area della nuova scuola di via La Marmora, dove è stata allestita una tensostruttura di circa 200 posti, il sindaco saluterà il presidente Gentiloni alla presenza del presidente della Regione Luca Ceriscioli e del presidente Gse (gestore servizi energetici) Francesco Sperandini. Quindi, alle 11.45, l’intervento del presidente del consiglio Paolo Gentiloni, prima della firma dell’accordo di collaborazione tra Gse e comune di Pesaro, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri. Il sindaco Matteo Ricci annuncerà la serie di strutture pesaresi candidate dal Comune agli incentivi del Conto termico sull’efficientamento energetico (ecco perché c’è la società Gse che è controllata dal Mise).

«Ma a Pantano presenteremo anche il progetto di riqualificazione di via dell’Acquedotto – spiega il sindaco – per il quale il Comune ha ottenuto 11 milioni e 200mila euro dal bando periferie del governo. Insieme al presidente Gentiloni entreremo nei dettagli». Alle 12.15 posa simbolica delle prime tre pietre della nuova scuola di via La Marmora. Che ospiterà la scuola media ora in via Confalonieri. Avrà la caratteristica di essere per buona parte in legno e autosufficiente da un punto di vista energetico. La scala che porta al piano superiore sarà al tempo stesso anche un auditorium. Al piano superiore ci saranno aule/laboratori, la biblioteca e la sala mensa. Sarà pronta, secondo le previsioni, per l’anno scolastico 2018/2019.

Dopo la posa della prima pietra per la scuola, il presidente Gentiloni andrà a Villa San Martino, dove alle 12.45 è in programma l’inaugurazione della piscina del Pentathlon moderno in via Togliatti. Oltre al premier, al sindaco e a Sperandini, saranno presenti il presidente della Federazione italiana pentathlon moderno Valter Magini e il presidente del Coni Giovanni Malagò. Dopo la partenza delle autorità di governo, dalle 15.30, sempre nel centro sportivo Pentathlon tavoli di lavoro comprensivi di istituzioni locali, imprese e associazioni di categoria, curati dal Gse.