Brescello (Reggio Emilia), 03 dicembre 2017 – Sebbene all’anagrafe non risultavano esservi persone residenti, due abitazioni situate a Ghiarole, nella golena di Brescello, risultavano essere abitate una da una coppia, l’altra da un cittadino straniero. Ma durante verifiche domiciliari, ai carabinieri non è passata inosservata la manomissione del contattore di energia elettrica delle abitazioni. Per questo è stata richiesta la consulenza di un elettricista e dopo le verifiche tecniche è stata confermata la manomissione, attraverso un allaccio abusivo alla rete elettrica, ottenendo luce senza pagare nulla. La coppia – un borettese 32enne e una viadanese di 31 anni – oltre a un marocchino 40enne residente nel Vicentino, tutti domiciliati a Brescello, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica con l’accusa di concorso in furto aggravato e continuato. Allo stato non sono state ravvisate responsabilità da parte del proprietario delle due abitazioni, un 67enne residente a Poviglio, che aveva affittato i due alloggi con regolare contratto, che non prevedeva l’erogazione di energia elettrica.