Reggiolo (Reggio Emilia), 19 marzo 2017 – Sono 586 le persone identificate e denunciate per invasione di terreni ed edifici, danneggiamento aggravato, deturpamento e imbrattamento di cose altrui. Si tratta dei partecipanti a un rave party organizzato a Reggiolo, nella zona industriale di Villanova, lo scorso 22 gennaio.

Fra loro ci sono anche 46 minorenni. Sono stati inoltre sequestrati tre automezzi e una costosa attrezzatura musicale per un valore di circa 500 mila euro, usati dagli organizzatori francesi del rave party. Fra i denunciati anche una mamma di 48 anni con figlia al seguito di 28. L’attività dei carabinieri reggiani non è comunque terminata: per parecchi giovani denunciati, e con a carico precedenti penali e di polizia, è al vaglio la posizione in ordine anche alla proposta per l’irrogazione del provvedimento del foglio di via obbligatorio dal comune di Reggiolo per tre anni. Erano arrivati da tutta Italia, perfino da Francia e Svizzera. Quella domenica la scelta di carabinieri e polizia locale fu quella di non intervenire con la forza: il rave era proseguito fino al pomeriggio, ma con le identificazioni che hanno permesso di effettuare le denunce alla magistratura