Riccione, 8 ottobre 2017 - L’estate è archiviata, ma loro non rinunciano mai al bagno in mare, neppure quando la colonnina di mercurio precipita sotto lo zero e quando la neve conferisce al paesaggio un’atmosfera surreale. Così, traghettati dal porto a piazzale San Martino con la mitica Saviolina, gli audaci nuotatori del gruppo “Bagni 52 Sottozero”, hanno inaugurato la stagione invernale dei tuffi in mare.

Giorno e orario non sono casuali, da ottobre infatti fino alla riapertura della stagione balneare, gli irriducibili nuotatori per il loro “bagno competitivo” si danno appuntamento tutti i sabati alle 11, ma chi può replica anche gli altri giorni.

La riapertura del sesto anno di bagni, è stata tenuta a battesimo dal Club Nautico che sulla Saviolina, scortata dagli uomini della Guardia Costiera – Ufficio marittimo di Riccione, da pochi giorni guidata dal comandante Antonio Marinelli, oltre agli atleti ha ospitato l’assessore al Demanio Andrea Dionigi Palazzi. A fare gli onori di casa è stato il presidente Sebastiano Masetti.

Raggiunta l’altezza di piazzale San Martino, dove a pochi passi ha sede anche la “Boa Bianca”, formata da altri audaci nuotatori, il gruppo “Bagni 52 Sottozero” si è tuffato ad alcune decine di metri dalla battigia. Hanno sfidato le onde Oscar Filippini, Sandro Molari, Cristina Palmerini, Alberto Sartini, Giorgio Selva e Fabio Vanucci. A bordo della Saviolina anche le nuotatrici Miriam Palmerini e Patrizia Filippucci.
Il gruppo. che è pure protagonista del bagno notturno di Natale, ha concluso la sua performance con un brindisi sotto un sole decisamente estivo.

ni.co.