Ieri la giornata mondiale delle vittime dell’amianto. Una piaga che ha interessato la spiaggia di velluto per decenni, sfociata in un processo dove gli ex operai e dipendenti Sacelit - Italcementi hanno ottenuto indennizzi. A portare avanti la battaglia, l’Associazione Lotta all’Amianto e il suo presidente Carlo Montanari, anche lui ex dipendente Sacelit – Italcementi.

Si stima che 6.000 italiani muoiano ogni anno per malattie determinate o connesse a questo minerale. Non solo. Il Comune di Senigallia ha scelto di aderire allo Sportello Amianto Nazionale, nato proprio con il preciso scopo di coordinare al suo interno le competenze tecnico, professionali e scientifiche del terzo settore in ambito amianto: "Lo Sportello Amianto Nazionale – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Elena Campagnolo - ha implementato un sistema di assistenza ai cittadini ed alla Pubblica Amministrazione, che garantisce informazione qualificata in aggiornamento costante e permanente con il patrocinio del ’Coordinamento Nazionale Amianto’, organismo di rappresentanza delle associazioni nazionali del terzo settore impegnate nella lotta all’amianto. Lo sportello sarà fruibile dai cittadini e da tutti gli utenti gratuitamente attraverso un link che predisporremo all’interno del sito web istituzionale".

Si. sa.