Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 mag 2022

Colonia di gatti nella scuola "Non riusciamo a spostarli"

Situazione paradossale all’esterno delle Faiani: i bambini non possono uscire per le condizioni igienico-sanitarie della zona. Il Comune: "C’è chi continua ad accudirli"

17 mag 2022
L’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ancona, Emma Capogrossi
L’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ancona, Emma Capogrossi
L’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ancona, Emma Capogrossi
L’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ancona, Emma Capogrossi
L’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ancona, Emma Capogrossi
L’assessore ai Servizi sociali del Comune di Ancona, Emma Capogrossi

L’amministrazione comunale non riesce a trovare una soluzione per ‘catturare’ alcuni gatti che hanno formato una colonia felina vicino a una scuola: è ‘caccia’ al cittadino residente in zona che fornisce cibo agi animali ed evita il loro trasferimento. Una vicenda davvero paradossale che fa anche sorridere per certi versi, sebbene di mezzo ci sia la totale impossibilità degli alunni delle scuole elementari Faiani, in via Oberdan, a poter utilizzare degli spazi esterni piazzati sulla parte posteriore del plesso.

Da tempo, ormai da anni, una colonia di gatti randagi prolifera nella zona limitando l’attività ludico didattica dei bambini che frequentano la scuola elementare. Ieri, a seguito dell’interrogazione urgente proposta da consigliere Francesco Rubini (Altra Idea di Città), è emersa una realtà molto particolare: "La decisione di spostare quella colonia di gatti da quella zona a Vallemiano noi l’abbiamo presa da parecchio tempo – ha replicato l’assessore ai servizi sociali, Emma Capogrossi – Purtroppo c’è chi continua ad aiutare quei felini, portando loro continuamente da mangiare, nonostante nei confronti di questo soggetto siano partite diverse diffide. Avevamo pensato a delle gabbie, assolutamente in regola e utilizzate dalle associazioni animaliste, per recuperare i gatti in questione, piazzando all’interno del cibo. I comportamenti di quel soggetto impediscono agli addetti al recupero di catturare i felini e portarli nel centro specializzato di Vallemiano. Questi gatti andrebbero sterilizzati per evitare una proliferazione fuori controllo. Questo nel rispetto degli animali, ma dobbiamo capire che bisogna pensare anche al rispetto per le persone, nello specifico dei bambini".

In effetti il consigliere Rubini ha ammesso la sua sorpresa per una misura mai adottata: "Le condizioni igieniche della zona in cui è proliferata la colonia felina sono al limite della decenza e proprio questo particolare impedisce ai bambini di giocare all’aperto nella zona posteriore della scuola. Nonostante tutto questo – ha specificato Rubini – e nonostante le ordinanze firmate dal sindaco siamo ancora a questo punto".

La spiegazione dell’assessore Capogrossi è stata esaustiva e punta il dito contro chi aiuta i gatti a proliferare: "Siamo alla follia, un paese dei matti con un livello culturale bassissimo, è davvero assurdo tutto ciò" ha ammesso sbigottita la titolare dei servizi sociali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?