Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Consiglio più rosa: ecco chi entra in aula

La più votata è Chiara Biondi dell’opposizione che guiderà la prima riunione. Maggioranza con 15 esponenti

15 giu 2022
La sala del Consiglio comunale: la prima riunione dovrebbe svolgersi entro fine mese o all’inizio del prossimo
La sala del Consiglio comunale: la prima riunione dovrebbe svolgersi entro fine mese o all’inizio del prossimo
La sala del Consiglio comunale: la prima riunione dovrebbe svolgersi entro fine mese o all’inizio del prossimo
La sala del Consiglio comunale: la prima riunione dovrebbe svolgersi entro fine mese o all’inizio del prossimo
La sala del Consiglio comunale: la prima riunione dovrebbe svolgersi entro fine mese o all’inizio del prossimo
La sala del Consiglio comunale: la prima riunione dovrebbe svolgersi entro fine mese o all’inizio del prossimo

Il più votato dei 252 candidati consiglieri nella città della carta sta all’opposizione ed è la consigliera regionale Chiara Biondi Sarà lei a presiedere l’inizio della seduta della prima convocazione del nuovo Consiglio comunale fabrianese che avrà come componenti due ex sindaci: Roberto Sorci e Giancarlo Sagramola.

Dei consiglieri comunali uscenti, solo cinque le riconferme. Per la maggioranza sono tutte in casa Pd: Giovanni Balducci, Andrea Giombi e Barbara Pallucca. Per l’opposizione Vinicio Arteconi e Renzo Stroppa.

Ecco come sarà la composizione del consiglio, al netto di possibili nomine degli assessori tra i consiglieri comunali più votati. Daniela Ghergo potrà contare su una maggioranza solida costituita da 15 consiglieri di maggioranza. Il gruppo più numeroso nel Partito Democratico avrà 6 consiglieri: Giovanni Balducci (che con 326 voti è stato il più votato all’interno della coalizione), Andrea Giombi (234 voti), Graziella Monacelli (182), Maria Nair Crocetti (137), Paolo Paladini (132) e Barbara Pallucca (119). L’altro gruppo di maggioranza formato da quattro scranni, sarà costituito da Progetto Fabriano: Dilia Spuri (258 voti), Massimo Spreca (225 preferenze), Maura Nataloni (200 voti) e Riccardo Ragni (179 preferenze). Fabriano Civica avrà tre consiglieri nel parlamentino cittadino: Giacomo Guida (91 voti), Fausto Trombetti (91) e Marco Spuri (81). Due saranno i consiglieri comunali per Rinasci Fabriano: Giancarlo Sagramola (174 preferenze) e Andrea Anibaldi (117).

Sono 9 complessivamente invece gli scranni destinati alle due minoranze.

Il gruppo di opposizione più numeroso sarà costituito dalla coalizione che ha sostenuto l’ex sindaco Roberto Sorci. Oltre a quest’ultimo, tre scranni sono per "Fabriano C’è": Leonardo Zannelli (164), Renzo Stroppa (120) e Valentina Minelli (81). Un seggio ciascuno per Amiamo Fabriano con Chiara Biondi (379 preferenze), Missione Rinascita con Danilo Silvi (125 voti) e infine al Lista 30.001 che porta nell’Aula l’ex presidente del consiglio comunale Giuseppe Luciano Pariano (144).

Altro gruppo di minoranza sarà costituito dal candidato a sindaco Vinicio Arteconi e da Lorenzo Armezzani (141 preferenze), per la lista Associazione Fabriano Progressista.

Nessuno scranno per il movimento 5 stelle che ne aveva 15 nella precedente consiliatura. Sarà un consiglio più rosa: si passa da 6 consigliere donne alle 7 attuali: 5 in maggioranza e 2 che rappresenteranno le opposizioni.

Sara Ferreri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?