Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

"Il Cantamaggio compie 40 anni"

Laboratori e concerti, la manifestazione inizia venerdì. A giugno altri due festival coloreranno la città

sara ferreri
Cronaca
Un momento della conferenza
Un momento della conferenza
Un momento della conferenza

di Sara Ferreri

Giallo, verde e rosso lacrima lo slogan che colora l’estate del calendario dei Festival di Morro d’Alba: si comincia venerdì con il "Cantamaggio". "Il 2022 è un anno speciale per Morro d’Alba – rimarca l’assessore alla cultura Alessandra Boldreghini – perché la più tradizionale delle nostre manifestazioni, il Cantamaggio, compie 40 anni". "Una data doppiamente importante – aggiunge Gastone Pietrucci, leader de La Macina e principale artefice del rilancio del Cantamaggio, nel 1982 –, perché è l’unica, tra le quattro nostre grandi rassegne della tradizione, a non essersi mai interrotta, neanche negli ultimi 2 anni di restrizioni, seppure inevitabilmente ridotta". Una quattro giorni che quest’anno vedrà un ricco programma. Venerdì alle 11 nel piazzale Bersaglieri ci sarà: l’addobbo dell’albero del Maggio da parte dei bambini della scuola dell’Infanzia di Morro d’Alba (e degli ospiti della casa di riposo comunale), che con una simpatica Festa-Gioco abbelliranno l’Albero del Maggio (simbolo di fecondità e di benessere per la comunità e i singoli). Sabato dalle 10 nella palestra della scuola elementare Danzintondo un laboratorio di saltarello per bambini, e alle 11.30, nell’auditorium Santa Teleucania, il tradizionale concerto per il Maggio, con il Gruppo Mi linda Dama che presenterà: Historia Sfarditas (Musica di diaspora, migrazioni, incontro di culture lungo le rotte del Mediterraneo). Tante iniziative fino al concerto straordinario di domenica (ore 12) per i quaranta anni dell’edizione del Cantamaggio (1982-2022). Il secondo appuntamento pre estivo è con Lacrima in Giallo Festival, che dal primo al 5 giugno "riporta il mistero, l’intrigo e la passione per l’adrenalina a Morro D’Alba, uno dei Borghi più Belli d’Italia – spiega Alessandro Morbidelli, direttore artistico dell’evento –. Una kermesse dedicata alla narrativa, al cinema, all’intrattenimento tout-court con forte connotazione giallo-noir. Ci saranno presentazioni letterarie, proiezioni cinematografiche, laboratori dedicati ai grandi e ai bambini e un premio letterario, il Terra Nera, per valorizzare la narrativa che attraverso il genere sa descrivere una terra: tutto questo è Lacrima in Giallo festival della cultura gialla e noir". E poi ancora il Green Loop Festival, dedicato all’economia circolare, dal 16 al 19 giugno, promosso e ideato da Vitamina C in collaborazione con Eurocube, Economiacircolare.com e finanziato dal Comune. A chiudere l’"arcobaleno dei Festival morresi" il Lacrima Wine Festival 2022, alla seconda edizione, ampliata nel programma: dal primo al 10 luglio, con la direzione artistica di Giovanni Seneca che spiega: "Puntiamo a valorizzare il rapporto e le connessioni tra ruralità e cultura". Previsti spettacoli, performace e degustazioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?