Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 apr 2022

Incuria e degrado, tante proteste "Sterpaglie sulle strade e buche"

21 apr 2022
Rotatorie sommerse dal verde
Rotatorie sommerse dal verde
Rotatorie sommerse dal verde
Rotatorie sommerse dal verde
Rotatorie sommerse dal verde
Rotatorie sommerse dal verde

"In questo suo primo anno e mezzo di governo, la destra senigalliese è riuscita ad avviare la città verso un declino economico, sociale e culturale senza precedenti". L’attacco arriva dal Pd che punta il dito anche contro il degrado urbano che investe varie zone della città proprio quando arrivano i primi visitatori. "Dopo l’addio al CaterRaduno, considerato dalla giunta Olivetti stantio ma in realtà emigrato a Pesaro, il declino continua non solo con l’anonima offerta di iniziative -afferma Luana Pedroni, segretaria del IV circolo Pd -. Senigallia è impantanata nelle sabbie mobili di un’Amministrazione che non decide, che prova a dire sì a tutti ma non conclude niente. Basta fare un giro per le strade e le piazze cittadine, nel centro storico come in periferia, per prendere atto di come Senigallia sia notevolmente cambiata nella gestione del verde pubblico. Basta attraversare le rotatorie della nostra città, dal Cesano a Borgo Mulino. Questa estate ogni turista non potrà fare a meno di apprezzare quel senso di ordine, pulizia e raffinatezza trasmesso dalla rigogliosa e lussureggiante vegetazione che ormai da mesi sembra essersi impossessata delle nostre rotatorie e dei cigli della strada - ironizza la Pedroni -. Insomma, vuoi vedere che questa volta la giunta Olivetti l’ha davvero azzeccata? In fondo un bel parco a tema stile Jurassic Park sarebbe un’attrazione realmente alternativa per la città?". Proteste arrivano anche dai residenti di Marzocca, alle prese con erba alta, sterpaglie, e in generale incuria legata al verde pubblico. "Invito a fare un giro per Marzocca per vedere il degrado che c’è in viale Sorrento - afferma un cittadino - dal fondo stradale alle due aiuole e i bordi del parco, senza trascurare il sottopasso pedonale che va dalla statale alla pizzeria. Oltretutto non esiste uno spazio riservato per i cani".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?