Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Pochi parcheggi e fioccano le multe in centro

Le Civiche chiedono un nuovo maxiparcheggio. L’Amministrazione punta su due nuovi ascensori

In centro storico la sosta è un problema
In centro storico la sosta è un problema
In centro storico la sosta è un problema

Fioccano le multe per divieto di sosta in centro a Osimo, anche durante gli ormai consueti controlli della movida cittadina come ci sono stati ieri sera, fatto che ha riportato in auge uno dei temi tanto dibattuti in città, la necessità di parcheggi in centro. "Ricordate quando il sindaco annunciò di voler acquistare questo immobile, il capannone del concessionario di moto Mengarelli tra largo Trieste e via Fonte Magna, per farci un maxi parcheggio multipiano da collegare con dei tapis roulant a piazza Dante? Ora è in vendita, perché non mantiene la promessa?", dice il consigliere delle Liste civiche ed ex sindaco Stefano Simoncini. "L’edificio indicato a suo tempo era quello delle ex Magistrali, non questo, ma è un particolare che non cambia il succo del discorso: sono rimaste solo parole al vento", aggiunge la portavoce di Fratelli d’Italia Osimo Michela Staffolani. In città c’è chi presta il fianco al progetto e chi invece punta le proprie sicurezze sul maxiparcheggio di via Colombo dove la sosta è a un prezzo agevolato per tutto il giorno. L’assessore alla Polizia Federica Gatto afferma: "Al vaglio ci sono diverse ipotesi ma al momento l’attenzione dell’amministrazione comunale e degli uffici è sul bando Pinqua per il quale il comune di Osimo ha ottenuto quattro milioni e 200mila euro di finanziamento statale. All’interno di questo progetto sono previsti due ascensori per l’abbattimento delle barriere architettoniche, uno in via Fonte Magna e uno in via Cinque Torri fondamentali anche per facilitare l’accessibilità al centro storico dai versanti nord e sud, dunque si andranno a valorizzare quelle aree di sosta più decentrate e che sono meno utilizzate rispetto ai parcheggi situati in pieno centro storico". In generale ha poi aggiunto: "Abbiamo introdotto su tutti i parcheggi ad alta rotazione la tolleranza di mezz’ora rispetto alle fasce orarie che consentono la sosta e un allungamento delle stesse. Attualmente infatti i residenti possono sostare nelle aree ad alta rotazione dalle 11.30 alle 15.30 e dalle 19.30 alle 9.30 della mattina successiva, una richiesta che è stata molto sollecitata da tutti i residenti e che ha portato a una diminuzione delle sanzioni".

La piazza principale invece resterà pedonale, come sempre ribadito dal primo cittadino. Le Liste civiche intanto, al prossimo Consiglio comunale, presenteranno un ordine del giorno per un parcheggio al posto del Consorzio agrario di Osimo Stazione.

Silvia Santini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?