Ancona, 8 giugno 2016 - Dopo quattro anni di chiusura riapre domani, giovedì 9 giugno, al pubblico (ore 19) la Pinacoteca Civica ‘Francesco Podesti’ di Ancona. Una riapertura parziale, in attesa di terminare i lavori nello storico Palazzo Bosdari, ma che consente già di ammirare la maggiore parte delle opere di quella che è considerata tra le più importanti collezioni d’arte marchigiane. GUARDA IL VIDEO

Il pubblico potrà ammirare innanzitutto i capolavori dei pittori veneti, a cominciare dalla Madonna in gloria con S. Francesco e S. Biagio di Tiziano (detta “Pala Gozzi”), la piccola ma bellissima Madonna con Bambino di Carlo Crivelli, la Sacra Conversazione di Lorenzo Lotto (detta “Pala dell’alabarda”) e il Ritratto di Francesco Arsilli di Sebastiano del Piombo. E poi opere di Guercino, Orazio Gentileschi, Carlo Maratti, Olivuccio di Ciccarello e Arcangelo di Cola, senza dimenticare gli anconetani Francesco Podesti e Andrea Lilli. C’è poi la Galleria d’Arte Moderna, con opere di artisti Trubbiani, Cucchi, Levi, Veronesi, Cagli, Bartolini e Tamburi.