ALESSANDRO DI MARCO PALOMBI
Economia

Fabriano supermercati, nuovo Conad al posto del Cityper

Novità da sabato al centro commerciale Il Gentile. Confermati i 60 dipendenti

Conad apre a Fabriano al posto di Cityper

Conad apre a Fabriano al posto di Cityper

Fabriano, 24 ottobre 2019 -  Sabato alle 9 il via al nuovo corso a marchio Conad del supermercato ex Cityper nel centro commerciale il Gentile di Fabriano. Dopo la chiusura di sabato scorso per il riassetto interno, tra poche ore tornerà operativa la struttura che mantiene i medesimi orari di apertura (continuato tutti i giorni, domenica compresa, da mattina a sera) e la totalità del personale, ovvero circa 60 dipendenti tra operatori fissi e colleghi a tempo determinato.

"Il subentro è stato integrale, accollandosi tutti i contratti in essere, lavoratori temporanei compresi", spiega l'imprenditore commerciale fabrianese Maurizio Mingarelli, titolare della società che gestirà il locale. Peraltro Mingarelli da anni è alla guida dell'altro Conad cittadino del quartire Borgo con 37 operatori e, tramite l'operazione Auchan, ha appena assunto la gestione anche dell'ex Cityper di Jesi, aperto la scorsa settimana dove sono in servizio una settantina di persone.

"A livello nazionale quella di Conad é stata una grande operazione tracciando strada e dettami anche per quanto avviene su scala locale", aggiunge Mingarelli, evidenziando come le due realtà cittadine del Borgo e del centro commerciale Il Gentile potranno coesistere. "Sono due attività ora con lo stesso marchio ma con un'utenza diversa, che quindi andranno avanti in piena autonomia. La nostra intenzione, infatti, è di evitare il turnover interno, anche per non disorientare il cliente che per fidelizzarsi preferisce interfacciarsi con i medesimi operatori".

La volontà, insomma, è di assegnare una sede fissa a tutti i lavoratori, riducendo al minimo se non addirittura annullando le rotazioni interne tra sedi diverse, ma anche guardare al futuro con progetti importanti. "Sono perfettamente consapevole della responsabilità di avere circa 160 operatori tra i tre locali, ma sono anche abituato a guardare al futuro con quell'ottimismo che mi aiuta a vivere questa avventura professionale con il giusto approccio".

Sabato, dunque, il vernissage del nuovo corso con il riallestimento degli interni ed una diversa disposizione della merce, ma sempre con la medesima metratura. "Abbiamo invitato a partecipare anche il sindaco che non potrà essere presente, ma ci sarà un assessore".