Elezioni comunali
Elezioni comunali

Vallesina (Ancona), 28 aprile 2019 - Tredici comuni al voto, 29 candidati sindaco, circa trecento aspiranti consiglieri. Questo è il quadro politico-elettorale in Vallesina, all'indomani della chiusura e consegna definitiva delle liste.

A sfidarsi sono soprattutto liste civiche anche se in alcuni comuni M5S e Lega hanno formato una squadra sotto il loro simbolo. Come a Maiolati Spontini, dove a sfidarsi ci sono ben quattro schieramenti: la lista di Irene Bini, assessore in carica e appoggiata da altri amministratori uscenti e parte dell'opposizione di Aldo Cursi, il M5S di Maiolati che punta ancor una volta su Leonardo Guerro, il sindaco uscente di Poggio San Marcello Tiziano Consoli e Gabriele Mazzuferi.

Quattro in lizza anche a Monte San Vito, dove la sfida alle urne è tra la grillina Giovina Figliolia, la leghista Sonia Zito, il vicesindaco Claudio D’Angelo, erede della sindaca uscente Sabrina Sartini, e l’ex consigliere provinciale e comunale Thomas Cillo.

Tre i candidati a Monsano, dove a tentare lo sgambetto al sindaco in carica Roberto Campelli che cerca il secondo mandato ci sono Luigi Pieralisi e il giovane Riccardo Pierandrei, 23enne.

Scontro tra titani a Castelplanio dove la sfida elettorale è tra la lista civica di Fabio Badiali, ex consigliere regionale e già sindaco per 11 anni di Castelplanio, e quella di Carlo Ciccioli, ex consigliere regionale e deputato.

A Staffolo due i candidati, entrambi con liste civiche: l’ex sindaco Sauro Ragni e Monica Biagioli già candidata 5 anni fa. A Poggio San Marcello, Giuseppina Spugni, che raccoglie l'eredità di Tiziano Consoli, sfiderà Renato Ioannacci.

A Mergo, la Lega con il candidato Luigi Argalia tenterà di avere la meglio sulla lista civica presentata da Luca Possanzini. A San Marcello, in lizza ci sono Pietro Rotoloni, che mira a un nuovo mandato, e Graziano Lapi.

Anche a Castelbellino, l'attuale Primo cittadino Andrea Cesaroni tenta il bis contro la lista presentata da Federica Carbonari così come a Monte Roberto Gabriele Giampaoletti cerca il secondo mandato sfidando l'ex vigile Stefano Martelli.

A Camerata Picena, lo scontro è tra il vice sindaco uscente Davide Fiorini e l'ex medico Domenico Romagnuolo.

Due i comuni 'monolista': Montecarotto, dove l'unico candidato è Giuseppe Paoloni, e San Paolo di Jesi con Sandro Barcaglioni. Sarà necessario che il 50 per cento più uno degli aventi diritto si rechi al voto per far sì che le elezioni siano valide, pena il commissariamento.