Al triplice fischio finale gli uomini di Vivarini subiscono un pesante ko
Al triplice fischio finale gli uomini di Vivarini subiscono un pesante ko

Ascoli Piceno, 26 gennaio 2019 – Esito davvero amaro nel pomeriggio del Del Duca. Ad Ascoli passa il Perugia per 3-0 dopo una gara che ha visto i bianconeri faticare parecchio per tentare di contrastare la forza degli umbri. Accade tutto nella ripresa: al vantaggio di Verre su rigore, seguono le reti di uno scatenato Han e dell'ex Falzerano negli attimi finali del match. Negli schieramenti inziali parecchie le sorprese rispetto alle sensazioni della vigilia della gara. Lanni non ce la fa e tocca a Bacci andare a difendere i pali per la terza gara consecutiva. A centrocampo la cabina di regia viene affidata a Casarini dopo il problema accusato da Troiano durante la fase di riscaldamento. In attacco come annunciato esordisce Ciciretti al fianco di Beretta con Ninkovic a supporto nelle solite vesti di trequartista.

ASCOLI PERUGIA_36533958_171635

Il Perugia invece riesce a recuperare in extremis Vido in attacco, mentre in difesa vengono sostituiti ben tre elementi su quattro con l'impiego dal primo minuto di El Yamiq, Cremonesi e l'ex Felicioli. Ninkovic fa tremare gli ospiti dopo appena un minuto di gioco con una punizione di potenza che fa la barba al palo alla sinistra di Gabriel. Sul destro del serbo nessun bianconero riesce a deviare. Il Perugia prova a rispondere alla mezz'ora con una combinazione tra Verre e Vido che vede quest'ultimo impattare male al momento del tiro. L'Ascoli allora prova a tornare minaccioso dalle parti di Gabriel con Ciciretti che dal limite sfiora l'incrocio dei pali con il suo diabolico mancino a giro. Non è una gara bellissima con gli uomini di Nesta che provano ad addormentare il match con un fitto palleggio per poi constrastare l'estro del tridente offensivo bianconero con le maniere forti. All'intervallo così i biancorossi vedono ben tre elementi finire sul taccuino di Marini: Kingsley, Dragomir e Gyomber.

Ascoli-Perugia, rivivi i momenti salienti della gara

Al rientro delle squadre in campo il Perugia si ripresenta con Han al posto di Vido nel tandem d'attacco completato dal classe '97 Sadiq. Gli umbri sembrano più determinati in avvio di ripresa e riescono a passare grazie ad un penalty assegnato dopo il contatto in area tra Laverone e Dragomir, poi trasfrormato senza troppe difficoltà da Verre. La rapidità del nordcoreano mette in serie difficoltà il Picchio e proprio Han qualche minuto dopo ne approfitta per bruciare Bacci in uscita con un diagonale di destro. Al quarto d'ora esplodono le polemiche contro il direttore di gara che invece di autorizzare i soccorsi per Addae (proprio qualche attimo il ghanese era stato toccato duro da un avversario) si concentra sul cambio operato da Nesta che vede l'ingresso di Mazzocchi per Verre. L'inesorabile trascorrere dei minuti alimenta le convizioni del Perugia e spegne lentamente la volgia di riscatto dell'Ascoli che di fatto non riesce a sorprendere la retroguardia perugina. Nei minuti finali i padroni di casa reclamano per un fallo in area subito da Rosseti e non sanzionato da Marini. A una manciata di secondi dal triplice fischio finale la retroguardia del Picchio si addormenta ancora e così Falzerano infila per il definitivo 3-0.

Serie B, risultati e classifica in tempo reale

Il tabellino

ASCOLI-PERUGIA 0-3 (primo tempo 0-0)

Marcatori: 6' st rig. Verre,11' st Han, 51' st Falzerano.

ASCOLI (4-3-1-2): Bacci; Laverone, Brosco, Valentini, Cavion; Addae (19' st Rosseti), Casarini, Frattesi; Ninkovic; Ciciretti (20' st D'Elia), Beretta (35' st Ganz).
A disposizione: Lanni, Scevola, Padella, Quaranta, Troiano, Baldini, Chajia, Ngombo.
All. Vivarini.

PERUGIA (4-3-1-2): Gabriel; El Yamiq, Gyomber, Cremonesi, Felicioli; Kingsley (43' st Falzerano), Bianco, Dragomir; Verre (18' st Mazzocchi); Vido (1' st Han), Sadiq.
A disposizione: Leali, Perilli, Sgarbi, Ngawa, Carraro, Bordin, Moscati, Falasco, Kouan.
All. Nesta.

Arbitro: Marini di Roma.

Note: spettatori 5.877 (2.306 paganti, 3.571 abbonati) per un incasso totale di 45.458 euro; ammoniti Addae, Laverone e Brosco per l'Ascoli, Kingsley, Dragomir, Gyomber e Felicioli per il Perugia; corner 8-1 per l'Ascoli; recupero 1' pt, 6' st.

 

Ascoli-Perugia, le formazioni in campo dal 1° minuto