MARIA GRAZIA LAPPA
Cronaca

Roberto D’Angelo, l'ex assessore di Offida muore in strada a soli 40 anni

La sera del martedì grasso era con la moglie Emanuela, medico, quando si è accasciato a terra nei pressi di piazza del Popolo

Roberto D'Angelo

Roberto D'Angelo

Offida (Ascoli), 2 marzo 2022 - Tragedia ad Offida, muore in strada a soli 40 anni, l’ex assessore Roberto D’Angelo. La tragedia si è consumata nel centro storico della cittadina, nei pressi di piazza del Popolo durante il martedì grasso.

Era intorno alle 21, l’uomo era in compagnia della moglie Emanuela, medico, quando si è accasciato a terra, subito è scattato l’allarme. Sul posto è immediatamente giunto il personale del 118 del Potes di Offida che ha cercato in tutti i modi di rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare. La salma dello sfortunato giovane è stato trasportato all’ospedale Mazzoni di Ascoli, la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo e nelle prossime ore sarà disposta l’autopsia. Rimane lo sconcerto per un morte inaspettata e prematura.

Politica e volontariato

D’Angelo, laureato in enologia, era insegnante della scuola agraria Ulpiani, in passato aveva ricoperto diversi ruoli non solo nell’ambito comunale dove era stato assessore al bilancio con la Giunta Lucciardini, ma anche al Consind, molto attivo anche nel mondo dell’associazionismo era anche donatore di sangue dell’Avis.

Cordoglio del sindaco

Il sindaco Luigi Massa ha dichiarato: "Siamo basiti, una morte inaspettata che ci ha lasciati nello sconforto. Un giovane solare, capace, attivo nell’associazionismo, un gravissima perdita per tutta la comunità". L’assessore Isabella Bosano ha così commentato: "E’ un giorno bruttissimo per la comunità di Offida. Siamo cercando le parole giuste in questo pozzo di emozioni nere, ma le parole giuste in queste occasioni non si trovano mai. Ci mancherà tutto di lui, la sua cordialità, il suo sorriso, il suo mettersi sempre a disposizione". 

Il dolore dell’Istituto Agrario Celso Ulpiani

La sua perdita ha lasciato tutta la comunità scolastica scossa e impreparata ad affrontare una sensazione di vuoto. Tutti rimangono in silenzio, ricordando il sorriso azzurro dei suoi occhi e la nobiltà d’animo che sempre lo ha distinto.