Continua il programma di Archivio Aperto 2021 con una formula ibrida tra eventi in presenza e online. Oggi alle 18.30 nel chiostro dell’ex Chiesa di San Mattia di ia Sant’Isaia sarà presentato in prima assoluta Miraggi di pianura di Maurizio Finotto (2021), documentario sperimentale girato in Super8 in cui la Via Emilia rimanda all’immaginario di Luigi Ghirri e Gianni Celati. Sarà presente il regista.

A seguire la proiezione in anteprima mondiale di Heimat di Giovanni Montagnana, vincitore del Premio Zavattini e laureato al Dams: a metà tra il documentario e l’installazione artistica, il film è costruito attorno alle Ultime lettere da Stalingrado, una raccolta di lettere scritte nel dicembre 1942 da soldati tedeschi assediati nella sacca di Stalingrado, in cui le immagini di vecchi film di famiglia diventano la rievocazione onirica e struggente della casa, di tutto ciò che ci lega ai nostri affetti. Per partecipare alla serata occorre prenotarsi su Eventbrite. I film saranno poi disponibili su mymovies.it fino al 27 ottobre.