Bologna, 26 febbraio 2018 – Una quarantina di militanti di Arcigay Cassero e mondo LgbtQI bolognese hanno contestato la manifestazione di CitizenGo, attivisti del Family Day, anti gender, in tour elettorale con un bus arancione con la scritta 'Non confondete l'identità sessuale dei bambini'. Con loro il senatore Carlo Giovanardi.

«Non ci permettono di far sentire la nostra voce, questa non è democrazia», ha detto Giovanardi, che alle politiche del 4 marzo non sarà candidato. "Venite a ragionare con  noi - esclama Giovanardi ai contestatori -, non si può negare a un bambino di avere un padre e una madre"

La contestazione ha necessitato il controllo di un trentina di poliziotti con il traffico di piazza Malpighi bloccato per mezzora, otto i bus incolonnati.