Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Casalecchio Calcio, un secolo di ricordi

Presentato il libro che racconta i primi cento anni di vita del club. Dirigenti ed ex calciatori alla serata-evento che conclude le celebrazioni

"Cento spettatori per i cento anni del Casalecchio Calcio 1921". Con questa brillante sintesi l’altra sera il giornalista Alberto Bortolotti ha scaldato i cuori delle decine e decine di persone che nella Casa della Conoscenza di Casalecchio non hanno voluto mancare all’avvenimento ’del secolo’, la consacrazione dei primi 100 anni raggiunti dal club calcistico simbolo della cittadina sul Reno. Un evento suggellato dal volume "100 anni di passione" che è stato presentato in anteprima da amministratori locali, da dirigenti della squadra e da calciatori che hanno vestito i colori bianco-verdi del Casalecchio Calcio 1921.

"La storia di questo club – ha sottolineato Massimo Bosso, sindaco di Casalecchio – è la storia di un’intera comunità. La sua identità". "Ho giocato per tanti anni a calcio – ha confessato Simona Pinelli, assessora alla Cultura – e per me andare allo stadio è stata sempre una forma di cultura, come andare al cinema". Anche Matteo Ruggeri, assessore allo Sport, ha giocato a calcio proprio nel Casalecchio. "Con questa squadra – ha ricordato – ho vinto un campionato giovanile nella categoria allievi". Emozionatissimo Luigi Pucciarelli, presidente dal 2005 del Casalecchio Calcio 1921. "Arrivare al centenario del club è stato il mio obiettivo principale. Ci sono riuscito e questo lo devo anche a tutti i volontari che mi hanno aiutato", ha rivelato. "Tra i presidenti del Casalecchio Calcio 1921 – ha elencato Andrea Tonelli, dirigente del club – va ricordato il primo, quel Guglielmo Ronzani che registrò la squadra con la matricola numero 10330 e nel cui negozio venne fondato il Bologna calcio. E dopo di lui indimenticabili sono stati Agostino Passuti, Mario Menzani, Arrigo Ceroni, Mario Lermini e Vittorio Righi. E poi dirigenti insostituibili come Armando Olivini che inventò la Coppa dei Campioni, Ubaldo Borgia ed Enzo Cevenini, che è stato anche calciatore e allenatore. Infine, vanno ricordati allenatori come Giancarlo Melotti, Enzo Grandi e Marco Biagini".

Tanti gli ex calciatori del Casalecchio Calcio 1921 in sala. "È stata una delle esperienze più belle della mia vita", è stato il ricordo di Carmine Esposito. "Un secolo lo celebri solo una volta – ha affermato il curatore Gionni Forlenza – e questo volume sul centenario del Casalecchio Calcio 1921 rimarrà di sicuro un segno indelebile nei secoli dei secoli della storia di Casalecchio e del suo calcio".

Nicodemo Mele

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?