Elvisa Nocic, mamma di due gemelli di quattro anni, vive con angoscia queste ore. "L’arrivo del messaggio di sabato scorso è stato una doccia fredda, per tutti – racconta –. E ora siamo a casa con figli da far crescere e con mutui da pagare. Non ci sono parole". Elvisa racconta i suoi inizi nel magazzino di Bentivoglio: "Sono sette anni che lavoro lì, e assieme a me ci sono colleghi che sono dentro da 15. Nel tempo abbiamo lottato a più riprese, con scioperi giorno e notte, per ottenere i nostri diritti e per contratti migliori. Abbiamo lavorato con serietà e siamo stati sempre disponibili, facendo straordinari. Siamo stati al lavoro anche sotto la pandemia e alle prese con un piccolo focolaio. Nelle ultime due settimane abbiamo notato spostamenti anomali degli scatoloni. Ho chiesto a un dirigente ma non mi sono state date risposte allarmanti. Fino all’arrivo sabato scorso del messaggio: una doccia fredda".