Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 apr 2022

Il drago Fyrstan ora coccola il cappellino di Marc Marquez

L’otto volte campione iridato di motociclismo ha inviato il copricapo autografato al simbolo di FantastikA

12 apr 2022
Il drago con il cappellino del fuoriclasse della MotoGp Marc Marquez
Il drago con il cappellino del fuoriclasse della MotoGp Marc Marquez
Il drago con il cappellino del fuoriclasse della MotoGp Marc Marquez
Il drago con il cappellino del fuoriclasse della MotoGp Marc Marquez
Il drago con il cappellino del fuoriclasse della MotoGp Marc Marquez
Il drago con il cappellino del fuoriclasse della MotoGp Marc Marquez

Marc Marquez ha spedito al drago Fyrstan di Dozza un suo cappellino autografato. L’otto volte iridato di motociclismo ha omaggiato nelle scorse settimane la celebre creatura che riposa nel mastio della Rocca del borgo. Un capolavoro di rilevanti dimensioni, alto quasi 4 metri e lungo 9, nato dal genio dell’artista Ivan Cavini in collaborazione con lo Studio Sossai di San Lazzaro. L’animale mitologico, che come impone la tradizione si risveglia dal suo sonno soltanto ogni due anni, ha calamitato in paese nel 2018 ben 5mila persone. Evento che si ripeterà il 17 e 18 settembre secondo un ferreo rituale in concomitanza della manifestazione fantasy ‘FantastikA’. Dozza, infatti, è conosciuta nel mondo anche per essere la sede del Centro Studi Tolkieniani ‘La Tana del Drago’. Un autentico punto di riferimento per gli appassionati del genere incastonato proprio all’ingresso delle antiche mura che circondano il centro storico. Ma Fyrstan è visitabile anche durante il resto dell’anno secondo il calendario di apertura del museo della Rocca di Dozza.

"Abbiamo invitato Marquez nel nostro borgo in occasione di una delle prossime tappe italiane del motomondiale – racconta il sindaco Luca Albertazzi –. Il suo management ci ha ringraziato e non ha escluso una futura capatina del pilota spagnolo". Poi l’inatteso regalo. "Un cappellino autografato dal campione tutto per Fyrstan – continua il primo cittadino – La forza e l’energia positiva del drago sono elementi conosciuti fin dalla notte dei tempi. Una creatura che ha ispirato scrittori, romanzieri, artisti e uomini di cultura". Ed ora anche i grandi sportivi che sono particolarmente scaramantici. "Molti di loro hanno tatuato dei draghi sulla pelle – sottolinea Albertazzi -. Una simbologia evocativa in termini di potenza, coraggio e audacia. Virtù che nell’attività agonistica contano parecchio. Aspettiamo Marquez a braccia aperte a Dozza. Gli influssi positivi del drago non conoscono confini ed i vip che vorranno regalargli qualche oggetto benaugurante potranno contattare gli uffici del nostro municipio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?