Francesco Guccini e il cardinal Zuppi
Francesco Guccini e il cardinal Zuppi

Bologna, 24 febbraio 2020 - In ottemperanza alle disposizioni della Regione Emilia Romagna, sulle azioni da mettere in atto per limitare la diffusione del Coronavirus, è stato rimandato a data da destinarsi l'incontro 'Dio è morto?  Alla ricerca di qualcosa che non trovano', organizzato nell'Aula Magna di Santa Lucia a Bologna sabato 29 febbraio alle 17.45 e durante il quale Francesco Guccini era chiamato a dialogare con il cardinale Matteo Zuppi sui grandi temi della canzone iconica del cantautore.

Non appena sarà possiibile definirla, sarà resa nota la nuova data dell'evento in cui l’artista e il cardinale, accanto al direttore di Qn e Resto del Carlino Michele Brambilla, all’interno della affascinante Aula messa a disposizione dal rettore dell’Università Francesco Ubertini, discuteranno delle contraddizioni del nostro tempo, riflettendo sulle tematiche proposte da 'Dio è morto (se Dio muore, è per tre giorni poi risorge)’, scritta nel 1965 da Guccini e che riuscì a interpretare il sentimento di protesta e di critica alla società che si stava sviluppando tra i giovani degli anni Sessanta.