Abbiamo chiesto all’Associazione Succede solo a Bologna, presieduta da Fabio Mauri, un vocabolo bolognese per ogni lettera dell’alfabeto. Ecco un viaggio nella lingua della nostra città, dalla A alla Z.

Arżdåura massaia

Bâża affare conveniente

Ciapén lavoretto

Dåppmeżdé pomeriggio

Èrc-in-zîl arcobaleno

Fåurma formaggio parmigiano

Ghéttel solletico

Inṡmé tonto intontito

Lôrgna malinconia

Magnèr mangiare

Naiv neve

Ôca oca

Pifarlòt fesso

Quèder quadro,

Róssc immondizia

Sócc’mel! caspita!

oppure

Scadåur prurito

Tarièga chi si lamenta sempre

Umarèl ometto,

vén vino,

Żigànt statua del Nettuno

oppure

Zinzèla zanzara