Francesca Testoni, direttore Ageop
Francesca Testoni, direttore Ageop
Prima una mostra in Sala borsa, poi un’asta solidale: a Bologna riparte la raccolta dei fondi necessari ad ’Ageop Ricerca’ per l’acquisto di Casa gialla, la struttura che dà accoglienza ai bimbi malati di tumore seguiti dal policlinico Sant’Orsola e alle loro famiglie. Il progetto ’Artisti per Casa gialla’ ha...

Prima una mostra in Sala borsa, poi un’asta solidale: a Bologna riparte la raccolta dei fondi necessari ad ’Ageop Ricerca’ per l’acquisto di Casa gialla, la struttura che dà accoglienza ai bimbi malati di tumore seguiti dal policlinico Sant’Orsola e alle loro famiglie. Il progetto ’Artisti per Casa gialla’ ha preso il via ieri con l’apertura di una mostra collettiva (35 gli artisti coinvolti) organizzata da Ageop con la collaborazione di Adiacenze e WikiArte, che sarà visitabile fino al 17 ottobre nella sala Scuderie della biblioteca comunale. Sempre in Sala borsa, il 26 settembre, si svolgerà l’asta (con Luca Bottura e Guido Catalano nelle vesti di battitori) dei pezzi esposti.

Tutto il ricavato delle vendite andrà a favore di Casa gialla, per aiutare Ageop a far fronte all’acquisto della struttura avviato nel 2015. In quell’anno l’associazione firmò un contratto di acquisto tramite riscatto fissando il rogito nel 2021: per far fronte all’impegno di un milione e 136.000 euro, nel 2020 è stata lanciata la campagna ’ViviAmo Casa gialla’ che ha permesso di raccogliere 418.838 euro e così, nello scorso aprile, Ageop è riuscita a firmare il rogito accendendo un mutuo decennale da 752.000 euro.

"Un impegno gravoso – sottolinea la direttrice generale di Ageop, Francesca Testoni – considerando che “abbiamo tantissimi progetti per il 2022, che sarà il 40esimo anno di Ageop". Dalla direttrice generale del Sant’Orsola, Chiara Gibertoni, "un ringraziamento a tutti gli artisti che hanno dotato le proprie opere per un’iniziativa che si inserisce nel percorso di cura dei bambini".