BOLOGNA MONUMENTO ALLA SHOAH IMBRATTATO DA SCRITTE ANARCHICHE
BOLOGNA MONUMENTO ALLA SHOAH IMBRATTATO DA SCRITTE ANARCHICHE

Bologna, 26 febbraio 2016 - Il Memoriale della Shoah, inaugurato appena un mese fa, è stato imbrattato (FOTO). Lo riferisce Claudio Mazzanti, capogruppo del Pd in Consiglio comunale ed ex presidente del quartiere Navile, dove si trova il monumento (all’incrocio tra il ponte di via Matteotti e via Carracci).

Su una delle pareti che costituiscono il momumento, riferisce Mazzanti, sono stati disegnati tre dadi da gioco e la scritta “Tu fai il mutuo, brucia la banca” seguita da una “A” cerchiata, noto simbolo anarchico. Il capogruppo dem ha notato il tutto stamattina uscendo di casa ed e’ certo che ieri la scritta non c’era: “Hanno agito stanotte”, dice dunque Mazzanti. Si tratta di “una provocazione politica” ma soprattutto di “cretineria e stupidita’”, commenta il democratico, ricordando che questo gesto segue a poca distanza lo “sfregio” alla corona in memoria dei profughi istriani, bruciata due notti fa in San Donato. “Cose vergognose”, aggiunge Mazzanti: coloro i quali compiono atti del genere sono “delinquenti politici”.

Intanto continua a tenere banco anche il raid vandalico al San Donato che ha visto dare fuoco alla corona deposta in ricordo dei martiri delle Foibe e degli esuli istriani. Il gesto viene condannato oggi dall’Anpi che lo definisce uno “spregevole atto vandalico”. 

Sempre in tema di corone, domani alle 12 in via Cesare Masina, nel comparto dell’ex mercato ortofrutticolo alla Bolognina, la sezione Anpi Bolognina ne deporra’ una in memoria del suo storico presidente, sulla targa stradale (ancora in attesa della intitolazione ufficiale) che ricorda lo scomparso partigiano e perseguitato politico, che per decenni fu presidente di sezione Anpi e del comitato antifascista della Bolognina. Alla cerimonia sono invitati i sindaci di San Giorgio di Piano, dove Masina nacque e di Argelato dove fu sindaco della Liberazione, e il presidente del quartiere Navile.