Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Movida violenta, ragazzo accoltellato

Alle 5 in via Petroni durante una rissa. Il 26enne è stato operato, non è in pericolo di vita. I carabinieri a caccia dei responsabili

nicoletta tempera
Cronaca
L’indagine è dei carabinieri che stanno cercando i responsabili della rissa dell’altra notte
L’indagine è dei carabinieri che stanno cercando i responsabili della rissa dell’altra notte
L’indagine è dei carabinieri che stanno cercando i responsabili della rissa dell’altra notte

di Nicoletta Tempera

Non c’è pace per le notti della zona universitaria. Che tra risse, aggressioni e rapine restano il cruccio dei residenti e pure delle forze dell’ordine. Neppure il weekend della Liberazione è passato tranquillo: ieri mattina, erano quasi le 5, i carabinieri del Radiomobile sono stati chiamati in via Petroni dai sanitari del 118 che stavano soccorrendo un ragazzo, che era stato accoltellato all’addome. Stando a quanto ricostruito dai militari dell’Arma, il contesto non sarebbe quello di un’aggressione a scopo di rapina, ma piuttosto di una rissa, degenerata fino al ferimento del giovane, un ventiseienne di Budrio, che si trovava in zona universitaria per trascorrere la nottata con gli amici.

Quando i carabinieri sono arrivati, il ragazzo era però rimasto da solo, gli altri che erano con lui si erano dati alla fuga per evitare guai. Malgrado la vistosa ferita all’addome, il ventiseienne non era in condizioni critiche: è stato trasportato dai sanitari all’ospedale Maggiore e sottoposto a un intervento, per ricucire il taglio, ed ora è fuori pericolo. Appena sarà nelle condizioni opportune, dovrà essere ascoltato dagli inquirenti e spiegare la sua versione dell’accaduto. Quando è stato soccorso, infatti, il ventiseienne era cosciente, ma non è riuscito a dire quasi nulla di quanto successo.

I carabinieri si sono quindi subito messi al lavoro per cercare di capire come fossero andate le cose e individuare gli altri protagonisti della movimentata nottata, forse spinta agli estremi eccessi dall’abuso di alcolici. Dopo tutto, non è sicuramente un fatto raro in zona universitaria, dove negli ultimi mesi le risse e le aggressioni si sono registrate quasi a cadenza settimanale, malgrado l’incremento dei controlli, in particolare nelle serate del fine settimana, da parte delle forze dell’ordine.

Adesso i militari dell’Arma dovranno acquisire i video del sistema di videosorveglianza sia di via Petroni, che delle altre strade della zona universitaria, che saranno fondamentali per definire come siano andate le cose e individuare i responsabili della rissa, avvenuta in piena notte, quando da ore i locali della zona erano chiusi. Appena pochi mesi fa, era la notte del 12 febbraio scorso, nella stessa via Petroni un diciannovenne marocchino, incensurato, ospite di una comunità per stranieri, era stato colpito con una coltellata dritta al petto da un altro ragazzo, descritto come italiano e suo coetaneo, all’esito di una discussione per futili motivi, alimentata dai fumi dell’alcol. Anche in quella circostanza per le indagini erano intervenuti i carabinieri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?